Risultati della ricerca per: Einaudi Stile Libero

Ne “Il solo modo per dirsi addio” Simon Stranger scrive della reale persecuzione di una famiglia ebraica, quella d’origine della moglie, e di Rinnan, aguzzino filonazista. Una storia raccontata con un montaggio particolare, non cronologico, ma secondo alcune parole chiave, in ordine alfabetico. Un romanzo frutto di ricerche d’archivio o sul campo, in cui i […]

In “Addio fantasmi” di Nadia Terranova la protagonista, Ida, è una guerriera in difesa, che si difende dai ricordi dall’assenza che da tredici anni tiranneggia la sua vita, il padre scomparso, e dovrà farlo con le armi della dissimulazione. La strada per una riappacificazione e una salvezza? Scoprire anche sofferenze diverse dalle sue La telefonata […]

Un altro epiodio della saga più nota di Lansdale, “Elefante a sorpresa”, un hard boiled di botte sanguinanti e sparatorie letali, con capitoli brevissimi e i dialoghi che la fanno da godibili padroni. Hap e Leonard salvano una minuta asiatica in fuga e si cacciano nei guai, puro Lansdale… LaBorde. Il gennaio scorso. Tempaccio in […]

Un superclassico, tre libri di autori italiani e altrettanti di scrittori stranieri. Sono i libri consigliati da Emanuela Canepa, che nel 2020 tornerà in libreria, sempre con Einaudi Stile Libero, che pubblicherà il suo secondo romanzo, “Insegnami la tempesta”, dopo il successo del debutto “L’animale femmina” (di cui abbiamo scritto qui e qui) “Persuasione” di […]

“L’animale femmina” è il debutto di Emanuela Canepa, vincitrice del premio Calvino: una ragazza s’affranca dal giogo materno, cambia vita e città, finisce in una spirale di angherie e violenze verbali, si ribella e conquista il proprio posto nel mondo Emanuela Canepa esordisce con L’animale femmina (260 pagine, 17,50 euro), pubblicato da Einaudi Stile Libero, […]

Torna con “Addio fantasmi” l’autrice rivelazione che aveva debuttato con “Gli anni al contrario”. In questa videointervista racconta il nuovo romanzo, il rapporto con il successo, il confronto con l’editor Rosella Postorino e con la leggenda Annie Ernaux Ida torna a Messina da Roma, chiamata dalla madre. E nella città d’origine, nella casa in cui […]

Intervista a Rosella Postorino, autrice de “Le assaggiatrici”: «Il mio romanzo ragiona proprio sul fatto che ogni cosa del mondo è contraddittoria, niente è mai definitivamente sano o giusto. Da piccola leggevo perché mi piaceva e continuo a farlo perché ne ho bisogno. Scrivo per lo stesso motivo: non posso farne a meno» Ha scritto uno […]

Un’America contraddittoria, in cui la violenza quotidiana non fa notizia e l’autolesionismo sembra l’unico modo per sopravvivere al fallimento. La racconta Stephen Markley in “Ohio”, attraverso un gruppo di ex ragazzi di provincia, cresciuti e alle prese con la propria vita e i propri sogni in fumo L’ultima cartolina dalla tanto celebrata (in termini letterari) […]

Un romanzo non per tutti, “Zona Uno” di Colson Whitehead, fresco del secondo Pulitzer in tre anni: un’umanità allo sbaraglio, e alcuni sopravvissuti che hanno «tutta l’intenzione di continuare la propria marcia attraverso il mondo morto» Ho letto Zona Uno (312 pagine, 18 euro) di Colson Whitehead, pubblicato da Einaudi stile libero big, tradotto da […]

“Il treno dei bambini” di Viola Ardone racconta un’operazione politica del secondo dopoguerra, ma soprattutto la straordinarietà dell’amore di una madre e mette in luce forza e debolezze, paure dei protagonisti, fino a farci male. Un bimbo napoletano, un treno che gli regala un altro destino – la felicità tra le corde di un violino […]