Archivio Autore: Giovanni Leti

Il Vietnam non come un film, ma come vita vera nei ventidue racconti de “Le cose che portiamo”. Un ritorno in libreria dopo quasi trent’anni per il libro più rappresentativo dello scrittore americano, tra autobiografia e fiction Un classico. Tornato in traduzione italiana, nuova, dopo quasi trent’anni. Altre guerre hanno seminato e seminano odio, hanno […]

“Non spargere lacrime per chiunque viva in queste strade” è la prova della maturità dell’argentino Patricio Pron. Nel romanzo “italiano” si intrecciano la storia di un ipotetico Congresso degli scrittori futuristi, ai tempi della repubblica di Salò, e tre generazioni di una famiglia. I dettagli storici sono un pretesto per ragionare su verità e menzogna […]

“Il lupo nel furgone bianco” del musicista John Darnielle è un romanzo young adult, che affronta i temi consueti con ben altro spessore rispetto alla media del genere. Un giovane sfigurato, che vive barricato in casa dopo l’episodio che gli ha cambiato la vita (e il volto) è chiamato in causa da un tribunale, ritenuto […]

Il ritratto disincantato dei fratelli Mil’grom, tutti impegnati nella ricerca di un altrove rispetto a ciò che sono, fanno e hanno, nella Odessa del Primo Novecento, tra antisemitismo e risvolti violenti del bolscevismo. Ovvero “I cinque” di Vladimir Jabotinsky, il più controverso e ingombrante tra i fondatori dello Stato di Israele A Odessa ogni storia è […]

Strappato all’oblio “Rossomanno” dello scrittore ennese a lungo dimenticato, autore di luci e ombre, dalla dimensione allegorica e visionaria. Romanzo di un feudo lungo il corso di secoli, un angolo appartato di mondo, dove gli sconvolgimenti della Storia sono un’eco lontana e filtrata «Grazioso ma secondario scrittore siciliano del primo Novecento». La definizione, riferita all’ennese Nino […]

“Uno di noi” dello scrittore americano racconta un divorzio e la fuga di un uomo e dei suoi due figli, che rinsaldano il loro vincolo fraterno dinanzi al giogo paterno: in scena i risultati devastanti di modelli distorti di virilità Una famiglia in frantumi, un dramma comune, e un’avventura on the road, primo capitolo di una […]

“Non è mezzanotte chi vuole” è l’ennesimo capolavoro della straordinaria carriera del genio portoghese. Ricordi, remoti o vicini nel tempo, di una donna si mescolano alle voci della sua famiglia, in un settimana trascorsa in una vecchia casa ormai disabitata. Pagine dove non c’è posto per speranza e consolazione Quando il prossimo ottobre, o meglio […]

Il passato che torna implacabilmente è al centro de “Il fondo della bottiglia”, tra i più neri e cupi romanzi dello scrittore belga. In una cittadina dell’Arizona, tra ranch e cowboy, l’improvvisa e forzata convivenza fra due fratelli, un rispettabile avvocato e un evaso di prigione, porta a una resa dei conti inevitabile L’anno dopo […]

“Eravamo tutti vivi” di Claudia Grendene è un debutto che non passa inosservato. Da metà anni Novanta fin quasi ai nostri giorni, a Padova, sette protagonisti fra amori e delusioni, matrimoni e divorzi, figli e disillusioni. L’anatomia di fallimenti e traumi narrati con compassione e indulgenza Eravamo sette amici a Padova. Un debutto che non […]

Riproposto in edizione tascabile “Il genio dell’abbandono” di Wanda Marasco, non una semplice biografia romanzata dello scultore napoletano Vincenzo Gemito: protagonista l’artista, la sua vita di eccessi incandescenti, e una città, Napoli, che è morte e resurrezione Ci sono autori che sgomitano, presenziano, straparlano, commentano tutto e su tutto sono interpellati (magari raramente su letteratura […]