Archivio Autore: Micol Treves

Il Novecento italiano visto con gli occhi di due famiglie di ebrei, i marchigiani Levi e i piemontesi Foà, nel romanzo “Giudei” di Gaia Servadio. Le nefandezze del secolo, le fughe, le riprese, ma anche il boom economico e il ruolo delle donne, nonostante la società patriarcale… C’è la musica del cuore e c’è anche […]

A oltre cinquant’anni dalla prima pubblicazione torna il romanzo di debutto di Alice Walker, “La terza vita di Grange Copeland”. Sullo sfondo della Georgia rurale, dove la segregazione razziale è finita solo sulla carta, il rapporto speciale tra il vecchio Grange e la giovane nipote Ruth è la sola cosa bella in una storia di […]

Un romanzo con un unico antagonista, l’Alzheimer. È “Adesso che sei qui” di Mariapia Veladiano, ininterrotta lezione di umanità: la nipote e le amiche che si stringono attorno a zia Camilla, consumata lentamente dalla malattia neurodegenerativa, ci insegnano come il male si possa affrontare a viso aperto e come si possa imparare anche dal dolore che […]

Enciclopedia sentimentale del corpo e dello spirito, “Anatomia sensibile” di Andrés Neuman è una raccolta di micro racconti. Con grazia instancabile e sguardo giocoso, con padronanza di vari registri stilistici, queste pagine celebrano la normalità di ogni parte anatomica, la loro fragilità Partiamo dalla fine. L’ultimo libro di Andrès Neuman è un’enciclopedia sentimentale del corpo, […]

Un padre mai conosciuto, immaginato, accusato e perdonato. Suo padre. Lo ritrae Laura Forti nel suo secondo romanzo, “Forse mio padre”. Materiale narrativo esplosivo, la storia di un fantasma, per volere della madre (passata attraversa persecuzioni razziali, sionismo e infelicità), che però riesce a lasciare un’eredità di delicatezza… Con sgomento mi accorgo che di questo […]

Con dolore e con incoscienza, senza filtri e senza indulgenze Fuani Marino si racconta in “Svegliami a mezzanotte”, libro intimo e politico. Nel memoir ricorda il suo tentato suicidio e prova a comprenderlo col conforto della letteratura, col culto non della pacificazione, ma di un equilibrio precario. E mette sotto i riflettori chi vive il […]

Una maestosa autobiografia intellettuale è “Da Berlino a Gerusalemme” di Gershom Scholem, studioso di mistica e cabala fra i più grandi di sempre. Il racconto di una gioventù in bilico fra il rifiuto dei sentimenti più comuni tra gli ebrei di Germania a inizio Novecento – l’autoinganno dell’assimilazione nella patria tedesca, addirittura un’adesione al nazionalismo […]

Le sfaccettature della femminilità in una società maschilista e misogina come quella dell’odierno Giappone. Le indaga “Seni e uova”, poderoso romanzo di Mieko Kawakami, che ha come protagoniste tre donne alle prese con mutazioni naturali o cambiamenti fortemente voluti. Tra voglia di fermare il tempo, pubertà e desiderio di maternità L’ancestrale misoginia del Giappone contemporaneo, […]

“L’ultima corriera per la saggezza” di Ivan Doig, scomparso cinque anni fa, ci mostra la vita e ogni sua piega di senso: è l’opera di uno scrittore totale, non un semplice cantore del West. Protagonista un undicenne col suo stupore, in un contesto epico, un viaggio dal Wisconsin al Montana… Una perdita irreparabile per chi […]

Inedito e incompiuto, “I quattro angoli del cuore” è l’ultimo romanzo di Francoise Sagan, ritrovato dal figlio. L’ipocrisia di certe famiglie e il perbenismo borghese sono nel mirino dell’autrice francese, un po’ come in tutta la sua produzione. Al centro del romanzo il rapporto ambiguo fra un genero e una suocera… Si tralascino le perplessità, […]