Archivio Autore: Micol Treves

“La terra che calpestiamo” è l’opera seconda dell’autore spagnolo rivelatosi con “Intemperie”: l’Europa è soggiogata a un impero brutale, dall’incontro fra un uomo e una donna nasce la presa di coscienza di qualcosa di terribile, metafora dei genocidi del XX secolo L’ambizione dello spagnolo Jesus Carrasco è più estesa dei suoi lunghi baffi. Ed è […]

Bibliofilo e saggista, Rick Gekoski s’è scoperto narratore con “Darke”, romanzo che ha come protagonista un misantropo politicamente scorretto, segnato dalla tragica morte della moglie: un’elegia della sofferenza Uno splendido isolamento? Una stanza tutta per sé? C’è un burbero vedovo, quasi settantenne, che ci prova. Non vuole più uscire dal suo guscio, dalla sua casa […]

Un dizionario sentimentale del mondo del pallone: ecco cosa è “Calciopop” del giornalista Giovanni Tarantino. Spigolature fra eroi minimi e vicende misconosciute, intrecciate a ogni ambito della cultura popolare: il volto vero di uno sport ormai troppo urlato, arrogante ed esibizionistico Negli anni più vulnerabili della mia giovinezza ritenevo chiunque si occupasse di calcio, a […]

Una riscoperta importante è quella de “I viaggi di Beniamino Terzo” di Mendele Moicher Sfurim: non solo belle storie da un mondo esotico e vagheggiato, ma una lezione che dura fino al presente, attraverso la storia paradossale e farsesca di due personaggi che sembrano Don Chisciotte e Sancio Panza Che bello, un nuovo cantastorie yiddish! […]

Un nuovo scrittore, anzi in realtà un autore consolidato, firma “Fare pochissimo”, la storia di un giornalista strampalato, campione nella scrittura di… fake news. Una storia colma di malinconia interiore mascherata da pensieri scanzonati Quell’icona di san Stalin in copertina è la prima chicca di un libro che ne regala tante. L’onore degli altari per […]

“Il venditore di metafore” è una delle prove migliori dello scrittore sardo, una specie di manifesto personale attraverso un alter ego, un contacontos di fine Ottocento, che gira piazze e sagrati e infaticabilmente racconta di una Sardegna ancestrale Mataforu, al secolo Agapitu Vasoleddu da Thilipirches, racconta storie e vite come chi l’ha creato, Salvatore Niffoi. Se la […]

“La ragazza con la Leica” segna il ritorno al romanzo di Helena Janeczek. Non è una biografia della fotoreporter morta nella Guerra civile spagnola e che è all’origine del mito di Robert Capa, ma il racconto tra immaginazione e documentazione di uno spirito libero e icona dimenticata e di un tempo pericolosamente simile all’oggi Ho […]

Torna in libreria uno dei titoli più rappresentativi di Angelo Petyx, “Le notti insonni di Liillà”, pubblicato da Il Palindromo trent’anni dopo la prima volta. Uno spaccato della Sicilia più povera e profonda, di un tipico microcosmo paesano, attraverso gli occhi di uno zolfataro in pensione, affascinato dalla natura e dalla cultura Dormire è un […]

  “La ferrovia sotterranea” di Colson Whitehead è un romanzo che resterà. Spiega, con uno stile nitido e avvolgente, che schiavitù e razzismo non sono finiti e sono sempre più pericolosi, tramite la fuga di Cora, giovanissima schiava nera, da una piantagione di cotone Un classico che ci terrà compagnia per molto tempo, che leggeranno […]

“La vita, se altro si dice” di Massimiliano Timpano, pubblicato da Bompiani, è la reinvenzione letteraria della fine di Giacomo Leopardi. Morto non di colera a Napoli, ma in Francia, dopo aver assaporato amore, paternità e pace Il problema è che tutti amiamo Giacomo Leopardi: lo amiamo furiosamente, disperatamente, studenti e insegnanti, amanti e amati, […]