Archivio Categoria: Classici

La straripante e vendicativa Perele è la protagonista de “La moglie del rabbino” di Chaim Grade, storico rivale di Isaac Singer nell’ambito della letteratura yiddish. Uno spaccato della Lituania ebraica tra le due guerre mondiali Sono serviti quarantacinque anni perché Chaim Grade, che gode di grande considerazione nel mondo e per certi versi di venerazione […]

Sono tornati in libreria due romanzi – “Il Sempione strizza l’occhio al Frejus” e “Le donne di Messina” – dello scrittore siracusano, tra i protagonisti del travaglio culturale italiano del XX secolo. Il curatore Giuseppe Lupo: “Vittorini non è datato, è anomalo e impegnato. C’era una progettualità civile dietro i suoi interventi. Oggi non c’è […]

Una stagione salvata dall’ozio grazie a un breviario del sentimento amoroso, “Il Simposio” di Platone. Il filosofo greco ha scritto la grande lezione d’amore del pensiero occidentale. L’amore sta a metà tra umano e divino, collega i due mondi. Ogni desiderio è amore. E voi cosa desiderate? «Le estati camminano, gli inverni passano» proferisce Charlie […]

“I fratelli Karamazov” è il capolavoro che il genio russo scrisse poco prima di morire, un libro capace di cambiare chi lo legge, la storia di un padre e dei suoi figli. Fino a dove si può rinnegare un padre? La risposta non è così scontata… L’estate è quel periodo dell’anno in cui ci si […]

Una bimba che non legge e poi “Marcovaldo” di Italo Calvino a… illuminarla. Non favole moderne quelle che hanno come protagonista Marcovaldo, ma la metafora dell’uomo che si allontana dall’anima del mondo in nome di un iperbolico consumismo e, quindi, da se stesso, dalle proprie aspirazioni, dai propri desideri… Ebbene, lo confesso! Quand’ero bambina leggere […]

Uno scrittore di multiforme talento, relegato tra i dimenticati del Novecento, Ercole Patti. In vita aveva tanti estimatori, è stato un protagonista della vita letteraria. Torna in un volume monumentale con tanti inediti. Merito di curatori appassionati e sapienti come Sara Muscarà ed Enzo Zappulla Uno, nessuno e centomila. Negli ultimi decenni era diventato nessuno Ercole […]

Un recupero prezioso, “Anna Édes” dell’ungherese Kostolanyi. La taciturna e devota domestica di una famiglia borghese nell’Ungheria dei primi decenni del ventesimo secolo sarà arrestata e processata dopo un irrazionale fatto di sangue. Un romanzo apparentemente ottocentesco, pienamente novecentesco La vittima che si fa carnefice? La ribellione di una mite? Certo, ma non solo. L’ungherese […]

Le fiabe? Non semplici storielle. Basta guardare al rapporto fra il Boccaccio napoletano, Giambattista Basile, e il francese Perrault. Si legge in un libro curato da Antonella Castello con i disegni di Arthur Rackhman Sono davvero così semplici le fiabe? Siamo sicuri che siano solo storielle per bambini? C’è qualcosa di fortemente oscuro e inafferrabile […]

Il carteggio lungo un quarto di secolo fra i due scrittori siciliani in “Essere o no scrittore”. Tra gioie e dolori privati, chiacchiere letterarie e una profonda riflessione sul senso della scrittura Consolo e Sciascia, Enzo e Leonardo, dialogavano attraverso le lettere, manoscritte o dattiloscritte, come gli scrittori d’oggi non fanno più. Si incontravano a casa […]

Un romanzo documento, “Babij Jar” di Kuznecov, finalmente proposto in versione integrale, che ha resistito a varie avversità, compresa la censura. La dimostrazione che la memoria collettiva ha radici profonde e c’è sempre qualcuno in grado di raccontare brandelli di verità. A cominciare dal luogo in cui nel settembre 1941 i nazisti trucidarono 33.771 ebrei […]