Archivio Autore: Alessandro Orofino

Un uomo che non si rassegna alla scomparsa della figlia, un romanzo che confonde e irretisce il lettore, lo frastorna. C’è questo (e altro) in “Tu che eri ogni ragazza” di Emanuela Cocco: i viaggi introspettivi hanno il sopravvento, come la ricerca del senso sul senso stesso Libro complesso e complicato. Amarostico. Tu che eri […]

La scalata sociale di quello che era un umile maestro di provincia nel primo dei tre volumi che Antonio Scurati dedicherà al dittatore fascista. Al di là della vittoria del premio Strega, un romanzo intenso e potente su un animale politico, un individuo funambolico, tra fortuna, calcolo e violenza Se decidi di leggerti un libro […]

Una narrazione corale con un incantesimo da sciogliere ne “La volontà del male” di Dan Chaon. Attraverso più angolature e punti di vista bisogna capire cosa è davvero successo nella strage della famiglia Tillman. Tra verità e paure il riflesso incondizionato del male… Vediamo. Proviamo a immaginare quale aggettivo sia più calzante per definire La […]

Una sceneggiatura mozzafiato, quella di “Una perfetta bugia” di Peter Swanson. Dopo il ritrovamento del cadavere di un libraio, un villaggio costiero del Maine sarà sconvolto da altri omicidi inspiegabili. Una corsa che il lettore non vuol smettere Una perfetta bugia (328 pagine, 18,50) di Peter Swanson, edito da Einaudi nella traduzione di Letizia Sacchini, […]

Rabbia e veleno nelle oltre cinquecento pagine di “Black&White” di Lewis Shiner: in pagine ispirate a episodi di cronaca c’è tutta l’arroganza della classe egemone, quella bianca, che promette prosperità ai neri ma persegue solo il proprio tornaconto… Questo libro è un distillato di rabbia e di veleno. È la storia di quell’America settaria e […]

“Paradise for all” di Alessio Romano è un giallo dalla scrittura ordinata e docile con qualche venatura ironica. Morti, vicoli ciechi, interpretazioni e un protagonista che si improvvisa detective sono la forza del libro Questo libro non ti prega per farsi leggere. Paradise for all (191 pagine, 11 euro) di Alessio Romano, edito da Bompiani, […]

Torna Ben Jones, metà indiano metà ebreo, uomo dal cuore buono e dalla fedina penale sporca, già protagonista di “Diner nel deserto” di James Anderson, che con “Lullaby Road” continua la saga. Una babilonia di situazioni pennellate con tocco leggero e intenso lirismo. Difficile distogliere l’attenzione Dopo Il diner nel deserto, James Anderson prosegue la […]

“Nemico, amico, amante” è una raccolta del Nobel Alice Munro caratterizzata da un uso spasmodico delle descrizioni, per una lettura lenta, claudicante. Nove racconti in cui non mancano argomenti e orizzonti rilevanti, ma che sono orfani di un’adeguata veste letteraria Nove racconti. Nove lunghissimi, interminabili, estenuanti racconti. Che non si sa bene se siano più […]

Un improbabile romanzo di vecchiette arzille che compiono una rapina e scappano attraverso mezza Francia – “Le solite sospette” di John Niven – con altri personaggi al limite del parossismo. Ma sotto la superficie c’è l’esigenza di un cambio di passo, nella vita, che restituisca senso al tutto Vabbè, Le solite sospette (346 pagine, 12,50 […]

Ne “La fine dell’estate” di Serena Patrignanelli una grammatica narrativa complicata, struggente, ma incapace di decollare. Eppure il carburante c’è, a cominciare da una scrittura limpida e da una masnada di ragazzini… Difficile dare un giudizio sereno su La fine dell’estate (352 pagine, 18 euro) di Serena Patrignanelli, pubblicato dalla casa editrice NN. Molto difficile. […]