Archivio Autore: Alessandro Orofino

L’indolenza esistenziale di un trentenne neolaureato è al centro del godibilissimo e cinico “Storia minima” di Matteo Fais. Una quotidianità monotona e stitica, lo spaccato di una generazione che ha smarrito il senso e la voglia per affermarsi  Storia minima (216 pagine, 12 euro) – e minimale –, il romanzo di Matteo Fais, edito da Robin, […]

Caste privilegiate del capitalismo digitale impongono pronomi neutri, gridano a un ambientalismo apocalittico, colpevolizzano i bianchi, esaltano le minoranze. Lo sostiene il giornalista Federico Rampini in “Suicidio occidentale”, proponendo prospettive di rilancio davanti a quello che sembra un tracollo irreversibile…  La civiltà occidentale è giunta davvero al capolinea? Siamo davvero ai titoli di coda, al […]

Una bella quarantenne è al centro di “Becco Pieno”, romanzo di Carlo De Rossi, concentrato di contraddizioni aderenti ai tempi asfissianti che viviamo, fatti talvolta di solitudine, becero materialismo e infinita attesa per qualcosa che non arriva… Sexy. Accattivante. Cinica. Fragile. Disillusa. Innamorata. Aggressiva. Con questi e altri mille aggettivi si può tentare di definire Graziella Fasano […]

“Ti racconto una canzone”, curato da Massimiliano Nuzzolo ed Eleonora Serino, è una raccolta di racconti di autori e autrici. Storie che al pari di una melodia prendono per mano e portano via… Un numero imprecisato di autrici e autori – sicuramente tanti, sicuramente diversi per età, professioni e stili – pullula in questa raccolta […]

Personaggi fragili e un disfacimento familiare fanno capolino in “Nessuno ha dato la buona notte”, libro di Enrico Pompeo dalla prosa asciutta e che non cerca scorciatoie. Distruzione completa o rinascita? È il quesito dell’ultima pagina…  Prosa asciutta. Sintassi diretta. Ritmo spietato. Trama incalzante. Questi i quattro punti cardinali de Nessuno ha dato la buonanotte (208 pagine, […]

  Torna lo sguardo pragmatico di Houellebecq sul mondo. In “Annientare” una storia che sembra claudicante accoglie una infinità di analisi socio-antropologiche e scientifiche. Dinnanzi a un Occidente avviato al declino solo le cose più semplici appaiono capaci di conferire un senso a tutto… Ritorna Michel Houellebecq e lo fa con un’opera voluminosa, dal titolo secco […]

“Disciplina del caos” del giornalista vicentino Alessio Mannino è un atto d’accusa e una destrutturazione progressiva del pensiero unico liberale. Riflessioni, interpretazioni, ma anche interviste ad alcuni intellettuali/battitori liberi e proposte. Perché la libertà non è fare ciò che si vuole, ma sforzarsi di prendersi cura di sé e della propria comunità… Saggio quasi enciclopedico […]

“Le intermittenze della morte” di José Saramago tra paradosso della trama e pesantezza della prosa, dialoghi forzati e linguaggio poco fluido. Da pentirsi dell’acquisto… Bah! In assoluto uno dei libri più noiosi che abbia mai letto. A buon diritto posso sostenere che Le intermittenze della morte di Josè Saramago, edito da Feltrinelli, rientri di prepotenza nella […]

Tra desolazione e commozione, passato e presente, una donna e i fantasmi dell’adolescenza, il rapporto con un uomo sposato e la maternità. Torna Chiara Gamberale con “Il grembo paterno”, racconto e riflessione su ciò che sembra bastare e quanto invece non soddisfa mai… Probabilmente uno di quei libri che merita di essere letto più di […]

Un racconto mai banale, forse crudo, sicuramente commovente. È l’autobiografico “America non torna più” di Giulio Perrone, che racconta la storia di un padre malato terminale e di un figlio e del loro rapporto destinato a trasformarsi… Un libro doloroso, senza essere sboccatamente strappalacrime. Questo è il merito di Giulio Perrone, qui nella veste di autore […]