Archivio Autore: Stefano Di Lauro

Nuova puntata della rubrica “A lunga conservazione”. Nascita ed evoluzione della punteggiatura, dal punto ai punti di sospensione. Oggi l’uso dei segni di interpunzione sembra rispondere sempre più a esigenze stilistiche e ritmiche che talvolta finiscono con l’infrangere le regole primarie. Importante rifletterci su, fra emoji e Ugo Ojetti I quattro segni del titolo non sono […]

Se la natura è immutabile, la diversità dei destini e delle scelte individuali diventano variabili ininfluenti perché non potranno mai modificare la struttura del sistema. Affinità fra Schopenhauer & Chico Buarque… Se Schopenhauer avesse conosciuto il cantautore brasiliano Chico Buarque de Hollanda forse gli avrebbe dedicato Il Mondo come Volontà e Rappresentazione. Non so se […]

Il mito di Orfeo ed Euridice attraversa topoi ed epoche. Ha affascinato e fatto interrogare molti artisti, ispirando numerosissime opere di scultura, pittura, letteratura, opera lirica, teatro, cinema, fumetti, animazione e videogiochi. La rubrica “A lunga conversazione” (a questo link la prima puntata) riparte da qui Il tema mi sta molto a cuore, anzi, mi […]

Dissertazioni innecessarie in odor di classici, miti, testi teatrali, riscritture e interpretazioni; non per forza consone a un presente calpestabile o fresco di stampa. Ecco il senso di questa rubrica, firmata da Stefano Di Lauro. Si inizia col filosofo Nietzsche: fosse nato oggi sarebbe impazzito ancor più precocemente. Sono tempi tremendamente insalubri… Nietzsche che dietzsche. […]

Romanzi, ma anche poesie e saggi, un unico comune denominatore: libri bellissimi. Lo scrittore Stefano Di Lauro (ultimo libro lo splendido “Troppo lontano per andarci e tornare”, per Exorma, di cui abbiamo scritto qui) con i suoi suggerimenti di lettura indica libri che vale la pena scoprire o riscoprire… “Spillover” di David Quammen (Adelphi) Il termine spillover indica […]