Archivio Autore: Salvatore Lo Iacono

Da Dacia Maraini a Emma Dante, da Simonetta Agnello Hornby ad Alessandro D’Avenia, da Anna Giurickovic Dato a Stefano Amato e, poi interessanti riscoperte – a cominciare da “Malagigi” di Nino Savarese e da una raccolta di articoli di Michele Perriera – e titoli di autori emergenti. La Sicilia è un serbatoio per l’editoria italiana […]

“Fiore d’agave, fiore di scimmia” di Irene Chias è un romanzo ad alto tasso metaletterario. Protagonista una scrittrice di “astrusità fantascientifiche” che prova a scrivere un romanzo di passioni ardenti, ambientato in Sicilia: all’Isola incantata ed elegiaca di queste pagine fa da contraltare quella reale de piccoli centri spopolati e abbandonati, tagliati fuori da sviluppo […]

Finalmente riproposto “La legge degli spazi bianchi”, raccolta di cinque novelle senza tempo di Giorgio Pressburger. Racconti contro la banalità delle troppe parole che ci assediano. Libro cult in cui i protagonisti sono alle prese con malattie del corpo, ma soprattutto col mal di vivere dei loro pazienti o di se stessi Festeggia due secoli […]

In “Trio”, nuovo romanzo di Dacia Maraini ambientato in Sicilia durante un lockdown ante-litteram, nel Settecento. Due amiche separate dalla peste e unite dall’amore per lo stesso uomo, il marito di una delle due, si scambiano lettere e restano solidali nonostante tutto. Intervista alla Maraini: “L’immaginazione è il nostro motore più importante. Quando si è […]

In “Parigi”, volumetto a tiratura limitata, alcune foto scattate da Ferdinando Scianna, accompagnano quattro articoli di Leonardo Sciascia sulla città che considerava una seconda patria: lo affascinavano l’illuminismo, l’atmosfera e il melting pot di culture. Ma inevitabilmente anche in Francia osservava tracce siciliane… Parigi, o cara. Finestra sul mondo e teatro della memoria, tra «aria […]

Un libricino a tiratura limitata pubblicata dalle edizioni Henry Beyle: è “Alfabeto siciliano” di Vincenzo Consolo. In origine un articolo di giornale, in cui lo scrittore nativo di S. Agata di Militello fustiga l’Isola col sorriso dolce e beffardo Un alfabeto mozzato. Vincenzo Consolo come Goffredo Parise? In un certo senso. I sillabari dello scrittore […]

Giuseppe Antonio Borgese non è solo “Rubé”. Ripubblicata la summa della sua produzione di racconti ne “Il pellegrino appassionato” (titolo che allude anche alla sua condizione di esule antifascista): poche le tracce della Sicilia natia e, in quasi tutte le storie brevi, un’inquietudine di fondo, con personaggi piccolo-borghesi oppressi dalla solitudine, che vanno alla deriva […]

Ha dentro il freddo dell’anima e il calore della rinascita “Tutto chiede salvezza”, secondo romanzo di Daniele Mencarelli, candidato al premio Strega. Un ventenne finisce in un reparto di psichiatria, in una sgangherata compagnia di compagni di sventura. E grazie a loro scopre che esiste il futuro… Senza scomodare giganti, Silvia Plath o Umberto Saba, […]

L’ennesimo tassello di un mosaico da riscoprire interamente: ecco cosa è “Il filo di mezzogiorno”, romanzo autobiografico di Goliarda Sapienza. Una giovane attrice, la depressione e l’insonnia, l’elettrochoc e un’analisi poco ortodossa. Si innamorerà dello psicanalista, ma il finale sovverte ogni equilibrio… Da Campana a Morselli, da Savinio e Landolfi a D’Arrigo e Tomasi, ad […]

In “Atti relativi alla morte di Raymond Roussel” Sciascia scrive un dossier sulla morte eccellente di un letterato francese. Azzarda ipotesi, sconfessando la sommaria, frettolosa versione ufficiale del suicidio. Ma dietro l’insondabile enigma c’è altro… «… la morte è terribile non per il non esserci più ma, al contrario, per l’esserci ancora e in balìa […]