Archivio Tag: Guanda

Ideale seguito di “Chiamami con il tuo nome”, “Cercami” di Andrè Aciman è una profetica e raffinata celebrazione dell’amore che supera tempo, luoghi e convenzioni. La storia si sviluppa lungo l’architrave di due relazioni sentimentali, segnate dal destino… Non sono tanti, eppure ci sono. Te li ritrovi tra le mani quasi per caso per poi […]

“L’ultima magia” di Marco Santagata è un romanzo postumo, colto e raffinato, che ha come protagonista Dante. Con vari flashback il poeta fiorentino torna agli anni dell’esilio, in cui componeva le varie cantiche della “Commedia”, e doveva districarsi fra fughe, complotti e passioni amorose. Nella sua vita, forse, non c’erano solo Beatrice e la moglie […]

Secondo romanzo della serie noir di Javier Cercas, “Indipendenza” riparte da Melchior Marin, poliziotto chiamato a collaborare a un complicatissimo caso di soldi e caste. Un giallo per testimoniare che scrivere e leggere servono  Terra Alta e Barcellona, Catalogna. Estate 2025. Da quattro anni ogni finesettimana il poliziotto 34enne Melchor Marín va al cimitero di […]

Primo maggio senza celebrazioni, seconda Festa dei lavoratori condizionata dalla pandemia, le statistiche sull’occupazione che non promettono nulla di buono e noi rilanciamo con diciannove libri – classici e contemporanei, narrativi e saggistici – che puntano gli occhi su splendori e miserie del lavoro: quello che c’è, quello che manca, quello precario, dal punto di vista […]

“Terra alta” è una svolta nella produzione dello scrittore spagnolo Javier Cercas: un duplice omicidio e un poliziotto che s’intestardisce nella ricerca della verità. Non un semplice poliziesco, fra contraddizioni dell’anima, scavo psicologico e pezzi di Storia che irrompono nella storia… Gandesa, Terra Alta, Catalogna. Giugno 2021. Il poliziotto quasi trentenne Melchor Marín è ancora in […]

Un romanzo con un unico antagonista, l’Alzheimer. È “Adesso che sei qui” di Mariapia Veladiano, ininterrotta lezione di umanità: la nipote e le amiche che si stringono attorno a zia Camilla, consumata lentamente dalla malattia neurodegenerativa, ci insegnano come il male si possa affrontare a viso aperto e come si possa imparare anche dal dolore che […]

Con “Luis Sepulveda. Il ribelle, il sognatore” Bruno Arpaia, grande amico dello scrittore cileno, tratteggia un ricordo di grande onestà intellettuale. Emergono vivide l’idea di letteratura, le passioni e certe leggende metropolitane che Sepulveda stesso sfatava… Bruno Arpaia, come sanno i più, non è “solo” il commissario di un racconto di Luis Sepulveda, Jacaré, ma […]

Esther Safran Foer, madre dello scrittore Jonathan, ha scritto un memoir, “Voglio sappiate che ci siamo ancora”: la storia di un viaggio alla ricerca delle radici e della costruzione di un albero genealogico, a partire da Ethel Bronstein e Louis Safran, i suoi genitori, unici sopravvissuti delle rispettive famiglie alla furia nazista, poi emigrati negli […]

“Il mondo alla fine del mondo” è uno dei migliori libri di Luis Sepulveda, che oggi sarà ricordato in tutte le librerie italiane. Un libro che racconta – attraverso la caccia alle baleniere fantasma nei mari del sud – il posto nel mondo di ogni uomo, il senso di responsabilità con cui tutti prima o […]

La morte di Sepulveda sembra la madre di tutte le fake news, ma non è così. Nel libro “Vivere per qualcosa”, scritto con Mujica e Petrini, ragionava sul diritto alla felicità e sugli ostacoli sulla strada per raggiungerlo Luis Sepulveda è morto. Sembra, conoscendone la forza infinita, la madre di tutte le fake news, ma, […]