Archivio Autore: Sara Durantini

Intervista a Mariantonia Avati, autrice del romanzo “A una certa ora di un dato giorno”: “Il dolore è il collante che lega le persone che si scelgono. Anche la persona più risolta ha comunque antiche ferite mai risanate e spesso coperte da parecchia polvere. La dipendenza che accomuna tutti è quella da sé. Abbiamo dimenticato […]

Intervista a Cettina Caliò Perroni dopo la pubblicazione de “L’infinito di amare”: “Per Sergio la bellezza e la perfezione linguistica erano dati irrinunciabili, viveva la scrittura come rigore, perizia, esercizio continuo. Non sopportava gli errori, la trascuratezza, l’approssimazione. E questo anche nella vita”   …D’altronde siamo qui per questo, siamo fatti per questo, per andarcene […]

Torna in libreria “La vita involontaria” di Brianna Carafa, protagonista al premio Strega 1975. Un romanzo di sapore mitteleruopeo, con un protagonista malinconico e infelice, Paolo Pintus. Disagio e delusione lo accompagnano durante la sua formazione, fino a quando… Infine, lentamente ti dimenticano. Sei ricordato solo in due date ricorrenti: l’anniversario della tua nascita e […]

La realtà dell’Amore non sempre coincide con la sua stessa idea. Ce lo ricorda “A una certa ora di un dato giorno” di Mariantonia Avati. Il matrimonio di Luca ed Emma e un figlio che verrà preservato dalla tragicità di un amore malato e tossico, una storia di cose taciute e nascoste, fra rinascita e […]

Ne “L’infinito di amare”, libro postumo di Sergio Claudio Perroni che si sviluppa attraverso il ricordo di un momento d’amore e passione tra due amanti, c’è una profonda conoscenza e una ineguagliabile capacità di esplorazione linguistica ed emotiva. E un rapporto fra scrittura e amore che ricorda l’ultima Duras Se penso al rapporto tra scrittura […]

Traslare le implicazioni emotive individuali in un contesto collettivo, la compenetrazione tra individuo e storia: è questa la missione della scrittura di Annie Ernaux. Uno sguardo sul mondo che si evince ne “Gli anni”, una delle sue letture più rappresentative, come in un suo saggio e nella recente lettera al presidente francese Macron Dinnanzi ad […]

Stati di grazia e creatività alternati a tormenti e alienazioni. La dipendenza dall’alcol, i ricoveri, i dolori, la scrittura di libri aperti, la tensione fra geometria narrativa e smisurata dimensione emotiva. Un viaggio nell’universo di Marguerite Duras, autrice de “L’amante” Scoprii la prosa di Marguerite Duras all’età di vent’anni. La musicalità del suo fraseggio, la […]

Intervista a Daniele Mencarelli, autore di “Tutto chiede salvezza”, tra i 12 semifinalisti del premio Strega: “La mia vita ha avuto momenti di grande difficoltà, che mi hanno insegnato a trovare negli altri quel punto fermo che molte volte non riesco a individuare dentro me. Il mio rapporto con Dio? Mi definisco un aspirante credente. […]

Il volume di “Tutti i racconti” di Luis Sepulveda? Un vortice di parole e storie, spesso autobiografiche, circoscritte alla brevità del racconto, ma infinite dal punto di vista contenutistico C’è sempre un certo timore reverenziale nel trattare la letteratura di Luis Sepulveda, timore che nasce dalla consapevolezza di addentrarsi in una scrittura lirica spesso difficilmente […]

Nel suo romanzo “Gli estivi” Luca Ricci ha il merito di salvare l’inespresso dei sentimenti dall’ipocrisia del già detto e del già raccontato. Protagonista uno scrittore cinquantenne, sposato da trent’anni, perde la testa per una ragazza e porta alla luce coraggiosamente una confessione… Nell’ultimo romanzo di Luca Ricci, Gli Estivi (229 pagine, 18 euro), edito […]