Archivio Autore: Salvatore Lo Iacono

Nasce un nuovo giornale, un giornale on line dedicato ai libri, il nostro. Nasce un giornale che è un acronimo, dedicato a Chi lo sa. Nasce un giornale “plurale”, con giornalisti, studiosi, appassionati e lettori, che vengono da mondi anche lontani, che hanno esperienze, sensibilità, passioni, gioie e avversità delle più disparate. E a cui […]

«Vacche amiche (un’autobiografia non autorizzata)» è un libro inclassificabile in cui si dimostra che gli scrittori non sono un brodino, ma devono fustigare Il disagio, di più, l’inadeguatezza di muoversi in un mondo letterario, che forse non gli è mai appartenuto, ma che mai come adesso è distante dalla sua purezza di scrittore. Dalla provincia di […]

Un romanzo ambientato principalmente nella multietnica Rio de Janeiro degli anni Trenta, con l’eco del mondo perduto degli ebrei dell’Europa centrorientale, dal sapore antico ma con una struttura narrativa modernissima. Una storia d’amore sullo sfondo del regime del dittatore Getúlio Vargas, una vicenda in cui quasi nessuno è chi sembra. Affabulazione e un gioco d’incastri […]

Uno scrittore colombiano che sembra europeo e tre vicende romanzate che condannano le persecuzioni religiose del XVI secolo. Un libro attualissimo Molti scrittori latinoamericani di oggi hanno oltre a una cultura vasta anche un’esperienza di vita che li porta a guardare ben oltre il proprio giardino: un cosmopolitismo affettivo e intellettuale che non annacqua le […]

Un’epopea affascinante, l’affresco di un mondo che non esiste più, quello dell’ebraismo dell’Europa centro-orientale del secondo Ottocento e del primo Novecento, inghiottito dal nazismo. È un romanzo che non avrebbe bisogno di presentazioni, perché è una pietra miliare, “I fratelli Ashkenazi” (759 pagine, 19,50 euro) di Israel Joshua Singer, riedito meritoriamente da Bollati Boringhieri. Una […]

“Quando mi apparve amore”, la raccolta di racconti di Domenico Conoscenti, edita da Mesogea, esplora, con un linguaggio lirico, malinconia e oscurità, turbamento e carnalità L’auspicio di Domenico Conoscenti, nella nota conclusiva della sua ultima pubblicazione, va in pezzi facilmente. L’autore desidera che la sua raccolta “Quando mi apparve amore” (179 pagine, 13,50 euro), pubblicata […]

“Il museo delle penultime cose” di Massimiliano Boni è uno splendido romanzo in cui s’immagina l’esistenza di un ultimo sopravvissuto alla Shoah nella Roma del 2030. Una storia sul valore della memoria contro l’eterno ritorno di negazionismo e revisionismo Un romanzo magnetico e magnifico, di quelli la cui lettura si rallenta drasticamente alla fine, perché […]

Il capolavoro dello«scandaloso» scrittore osteggiato dal regime castrista non è solo la storia della giovinezza di un cubano a inizio Novecento, ma una cascata di vita ed erudizione Una bibbia che mette a disagio ed entusiasma, un “incosciente” pozzo delle meraviglie, un torrenziale atlante di passioni, un debordante catalogo lessicale, una lezione totale di prosa […]

Complesso e virtuosistico, “Terminus radioso” è un romanzo sbalorditivo e forse profetico su un colchoz post-atomico e i suoi sopravvissuti Non di rado i libri della casa editrice 66thand2nd sono un’esperienza che va… al di là. La casa romana inizialmente “solo” indie e glamour ha fatto in fretta ad affermarsi come sigla di qualità a […]

Ristampato il romanzo “La stanza dei lumini rossi”, un classico degli anni Novanta, che merita di trovare nuovi lettori. Protagonisti? Un barman e un’anziana, misteriosa padrona di casa. L’autore? Un Bartleby dei giorni nostri Quasi vent’anni dopo la sua prima pubblicazione, è tornato in libreria La stanza dei lumini rossi (254 pagine, 12 euro), unico […]