Archivio Autore: Giovanni Di Marco

Sullo sfondo di una Roma decadente, corrotta e bacchettona si muovono i personaggi de “La casa mangia le parole”, primo romanzo di Leonardo G. Luccone. I De Stefano sono una coppia apparentemente felice: un botto finale incrinerà tutto, travolgendo adulti immaturi e legati all’evanescente. Non una lettura agevole, perché con stile originale e ricercato l’autore […]

Un viaggio, un bimbo e la sua voce. Il piccolo Amerigo Speranza è uno dei tanti minori del sud che, nell’immediato dopoguerra, sono ospitati da famiglie del nord, su input del Pci. Un modo di strapparli alla fame e alla miseria. È lui il protagonista de “Il treno dei bambini” di Viola Ardone, che regala […]

In un piccolo centro del Canada un gruppo di cani abbandona gli umani, vive allo stato brado, facendo branco e scorrazzando tra i boschi. Raccontando loro e i rispettivi padroni, in “Cani selvaggi”, Helen Humpreys parla di noi, di come ci siamo allontanati in modo irreversibile dalla natura… I libri sono come i quadri, ognuno […]

Una storia vera, che ha annientato famiglie e in cui probabilmente non sono servite le riabilitazioni giudiziarie. La racconta Pablo Trincia in “Veleno”. Il caso dei Diavoli della Bassa modenese svelato e risolto con un’indagine minuziosa e raccontata con uno stile essenziale  Ad un certo punto, leggendo Veleno. Una storia vera (296 pagine, 18,50 euro), […]

In “Non qui, non altrove” il debuttante Tommy Orange racconta l’attualità drammatica di una nazione senza Stato, quella degli indiani d’America. Con una particolare struttura narrativa fa convergere i vari personaggi verso un centro, un raduno annuale dei nativi. E racconta la contrapposizione fra tradizione e modernità… Di solito chi fa la storia incasina la […]

L’attesa dell’uragano Katrina negli occhi di una ragazzina di una famiglia poverissima. “Salvare le ossa” di Jesmyn Ward è un libro privo di dio e colmo di violenza, speranza, situazione eccezionali. La forza del romanzo sta nella scrittura che ammalia il lettore Salvare le ossa (316 pagine, 19 euro), tradotto da Monica Pareschi per NN editore, […]

Le short stories di Kristen Roupenian, in gran parte legate al sesso e con punti di vista femminili, strizzano l’occhio al genere horror, chiamando in causa i disagi interiori più comuni. L’autrice è diventata un caso negli Usa grazie al successo sul web del racconto “Cat Person”. Il successo di Roupenian – elogiata e criticata, anche […]

Un romanzo documento, “Babij Jar” di Kuznecov, finalmente proposto in versione integrale, che ha resistito a varie avversità, compresa la censura. La dimostrazione che la memoria collettiva ha radici profonde e c’è sempre qualcuno in grado di raccontare brandelli di verità. A cominciare dal luogo in cui nel settembre 1941 i nazisti trucidarono 33.771 ebrei […]

Torna in libreria dopo parecchi decenni “La cattiva strada” dello scrittore francese Sébastien Japrisot: l’amore impossibile tra un adolescente e una giovane suora, tra passione, guerra e disobbedienza sociale. Un romanzo con lo stesso titolo di una ballata scritta da De André con la collaborazione di De Gregori Mi piace pensare che Fabrizio De André […]

Lo statunitense Daniel Mendelsohn, col suo “Un’Odissea”, estrapola i sentimenti più autentici dei protagonisti, rendendoli vulnerabili e veri, e nel costruire la sua architettura narrativa emula lo stesso poema omerico. Poi richiama il meglio di certa letteratura ebraica e l’autore de “Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” Daniel Mendelsohn ha fatto centro. Il suo […]