Archivio Autore: Giovanni Di Marco

Con “L’ora e l’ombra” Pierre Jourde si conferma una delle voci più autorevoli della letteratura francese contemporanea. Un viaggio nello spazio e nel tempo, a ritroso, evocati con una prosa poetica C’è un filo rosso che unisce due storie lontane tra di loro, qualcosa che sembra impossibile, eppure, forse, chi lo sa… Il filo rosso […]

Un memoir, un’amicizia estiva, un viaggio avventuroso. Protagonisti due ragazzi e alcuni luoghi, il Cilento, la Costiera amalfitana e l’isola di Procida (e il capolavoro di Elsa Morante lì ambientato ha un ruolo centrale…). “La nostra migliore estate” di Enrico Tommasi è destinato a chi di un romanzo vuol godersi ogni singola parola, ogni frase, ogni […]

Da domani in libreria, per Baldini+Castoldi, “L’avversione di Tonino per i ceci e i polacchi” (432 pagine, 20 euro), primo romanzo di Giovanni Di Marco, classe 1975, giornalista e firma di LuciaLibri. Il romanzo di Giovanni Di Marco è ambientato nei primi anni Ottanta, in un paesino dell’entroterra siciliano; il protagonista è un bimbo di […]

Numi tutelari Hugo Pratt e Jean-Claude Izzo, un racconto avvincente che è anche una celebrazione degli anni Ottanta. Il siciliano Francesco Musolino torna al romanzo con “Mare mosso”: “Sognavo un libro ambizioso – sostiene nel corso di una nostra videointervista – un grande affresco di noir mediterraneo. Da tempo nessuno raccontava il mare…” L’amore per il […]

Vittorio Punzo è uno dei debuttanti più brillanti dell’anno. Il suo romanzo “L’età delle madri”, segnalato al premio Calvino, racconta tra reale e onirico, una storia di dinamiche torbide, attraverso alcuni personaggi “inaffidabili”: un giovane, la sua ragazza e la madre di lei, che poi prende il sopravvento nel rapporto con lui… C’è un ragazzo, […]

Nicola Calathopoulos, popolare giornalista televisivo, ha scritto di un enigma letterario da sciogliere, senza cadaveri e senza sangue, “Dannati per sempre”. “Mi piace – spiega – cercare di capire gli altri. Scrivendo mi ero riproposto di far riflettere senza… ammorbare. Il mio romanzo è un fiero epigono dell’Eleganza del Riccio…” Una lunga carriera giornalistica di successo e […]

Non passa inosservato l’esordio di Francesca Zupin, “Salvamento”, romanzo di formazione e storia d’amore, ambientato nella Trieste della sua adolescenza. “La stesura, a intermittenza, è andata avanti un decennio. Il significato del titolo è una salvezza minuscola, imperfetta. La mia città non è il salotto di Saba, Svevo o Joyce. Ricordo Sally Rooney? Non sono una […]

Charles Lewinsky è un moderno cantastorie. Il suo romanzo “L’inventore di storie” fa pensare a una fiaba antica, ma è al tempo stesso romanzo storico e di formazione. Protagonisti un uomo in fuga e un ragazzino, sveglio e acuto osservatore, che ha una memoria prodigiosa e sa come raccontare una storia… Parlando di Charles Lewinsky […]

La riscoperta di “Génie la matta” di Inès Cagnati ci consegna un romanzo verace, carico di turbamenti e sentimenti contrastanti, con un’ambientazione che sembra un dipinto di Cézanne e una prosa asciutta. Il tentativo di Génie di difendere a tutti i costi la figlia dal dolore che lei ha patito, si rivelerà vano… Ci sono libri […]

Nikolai Prestia racconta come è nato il suo esordio di successo, l’autobiografico “Dasvidania”: “Come ho debuttato? Sono stato fortunato e mi sono fatto trovare pronto. Scrivendo ho perdonato gli altri e me stesso. Un nuovo libro? Ci sto lavorando” Poco più che trentenne, Nikolai Prestia è uno dei debuttanti più interessanti dell’ultima stagione letteraria, con […]