Archivio Autore: Giovanni Di Marco

Non passa inosservato l’esordio di Francesca Zupin, “Salvamento”, romanzo di formazione e storia d’amore, ambientato nella Trieste della sua adolescenza. “La stesura, a intermittenza, è andata avanti un decennio. Il significato del titolo è una salvezza minuscola, imperfetta. La mia città non è il salotto di Saba, Svevo o Joyce. Ricordo Sally Rooney? Non sono una […]

Charles Lewinsky è un moderno cantastorie. Il suo romanzo “L’inventore di storie” fa pensare a una fiaba antica, ma è al tempo stesso romanzo storico e di formazione. Protagonisti un uomo in fuga e un ragazzino, sveglio e acuto osservatore, che ha una memoria prodigiosa e sa come raccontare una storia… Parlando di Charles Lewinsky […]

La riscoperta di “Génie la matta” di Inès Cagnati ci consegna un romanzo verace, carico di turbamenti e sentimenti contrastanti, con un’ambientazione che sembra un dipinto di Cézanne e una prosa asciutta. Il tentativo di Génie di difendere a tutti i costi la figlia dal dolore che lei ha patito, si rivelerà vano… Ci sono libri […]

Nikolai Prestia racconta come è nato il suo esordio di successo, l’autobiografico “Dasvidania”: “Come ho debuttato? Sono stato fortunato e mi sono fatto trovare pronto. Scrivendo ho perdonato gli altri e me stesso. Un nuovo libro? Ci sto lavorando” Poco più che trentenne, Nikolai Prestia è uno dei debuttanti più interessanti dell’ultima stagione letteraria, con […]

La forza di “Buio” della polacca Anna Kantoch sta nell’incertezza tra cosa è davvero successo e cosa può essere solo transitato dalla mente instabile della protagonista, una donna ricoverata in un sanatorio. Una storia labirintica non priva di colpi di scena che lascia aperti interrogativi, alla fine tutto sembrerà illusorio, ombroso, torbido… Resistere a Buio (192 […]

“Allah 99” del regista, poeta e scrittore Hassan Blasim nasce da un blog. Si tratta di un libro ibrido, senza linea temporale e privo di apparente logica, in cui si alternano considerazioni personali, stralci di interviste, una corrispondenza elettronica fra politica e critica letteraria. Al centro dell’opera la condizione del rifugiato, la paura dell’ignoto, la […]

Luoghi freddi e paludosi, personaggi grotteschi, i temi della vergogna, della misoginia, della sopraffazione, ma anche del potere della femminilità: è tutto racchiuso in “Medusa” della canadese Desjardins. Una misteriosa malformazione agli occhi condiziona la vita a una ragazza di buona famiglia, che finisce in un collegio. E c’è più di un parallelo con la […]

I tormenti dell’arte in un romanzo delicato e a tratti commovente, “Uomo con gabbiano sulla testa” della scrittrice inglese Harriet Paige. Un grottesco episodio trasforma un uomo senza particolari ambizioni in un pittore di fama, ipnotizzato dalla visione di una giovane donna, che ritrae con ogni mezzo L’arte può essere una carezza o un graffio. L’arte […]

Sono in molti, negli Stati Uniti, a considerare “Quanto oro c’è in queste colline” di C Pam Zhang il debutto dell’anno. Affronta temi complessi e delicati, e punta il dito contro ogni forma di razzismo e di politica d’esclusione, sotto le spoglie di un romanzo d’avventura. Protagoniste due giovanissime, figlie di immigrati cinesi Iniziamo la […]

“Neandertal. Vita, arte, amore e morte”, illuminato saggio di Rebecca Wragg Sykes, riscrive il passato dell’umanità, dando conto dei tanti progressi in tema di scoperte preistoriche. I Neandertal non avevano a che fare solo con ghiaccio e mammut, erano molto più evoluti. E nel nostro DNA ci sono loro geni, sono a tutti gli effetti […]