Archivio Autore: Sara Galletti Manfroni

Con “La notte, il sogno, la morte e le stelle” Joyce Carol Oates torna a esplorare il tragico quotidiano a partire dalla morte di quello che sembra un cittadino esemplare e un marito devoto. Da un antefatto di cronaca nera si passa ai meandri di una famiglia, tra incomprensioni, vendette e piccoli, devastanti drammi quotidiani […]

Un memoir che, partendo dall’esperienza individuale, si estende alle comunità di colore del Mississippi, penetrando nel disfacimento psicologico e sociale di una moltitudine afflitta da secoli di prevaricazioni, incatenata ad un destino luttuoso. “Sotto la falce” di Jesmyn Ward racconta le morti premature o violente di un fratello e di alcuni amici della stupefacente scrittrice […]

Il diario intimo e doloroso di una donna interrotta, per sempre marchiata: è “L’amore di pietra” di Grazyna Jagielska, moglie di un grande reporter di guerra, finita in una clinica psichiatrica, alle prese con un devastante disturbo da stress post-traumatico, un baratro, una strada perduta che cerca di ritrovare… È seduta nel giardino di una clinica […]

Nei racconti di Daniel Orozco raccolti in “Orientamento” c’è un nucleo originario di attimi incandescenti che, talvolta prendono un strada diversa da quella della prima intuizione. E ci sono un’infinità di stati, di storie e di attimi sospesi in cui sprofondare e riemergere istantaneamente… È penetrato nel tessuto nevrotico dei nostri giorni con una serie di racconti che […]

Vita e romanzo, tempo e spazio, prosa e poesia si compenetrano ne “Il dio dei crocicchi” di Pier Franco Brandimarte, un diario di grande intimità e finissima letteratura, l’idea, ancora nebulosa, del romanzo che Brandimarte vuole scrivere e scriverà Chi è questo dio dei crocicchi? Cosa ci dice e cosa ci tace? Il suo è […]

Una storia che sembra non avere salvezza, quella raccontata da Maurizio Fiorino in “Macello”. Protagonista Biagio, figlio del macellaio di un piccolo centro del sud, capace di profondi tuffi vitali e di inaudite mancanze di sensibilità. Forse la sola via percorribile è quella di far finta di non esistere, fino a scomparire… Sanguina il breve, nuovo […]

“I miei stupidi intenti”, magnifico debutto di Bernardo Zannoni, evoca un intero universo collocandolo nella dimensione animale. La favola cupa della faina Archy ricorda le morali di Esopo, il colpo di genio risiede nella solida visione della verità nuda e molto cruda, appetitosa e respingente  I miei stupidi intenti (252 pagine, 16 euro) di Bernardo Zannoni, […]

Molto più della fuga di due fratelli per le strade del Nevada, piuttosto la quintessenza del viaggio, soprattutto interiore. Ecco cosa racconta Willy Vlautin in “Motel Life”. E scorrono stanze di motel in cui tutto può iniziare e finire in poche ore, perfino l’amore… Al netto del fatto che Willy Vlautin sia un musicista di […]

Torna in libreria “La saga di Vigdis” di Sigrid Undset, premio Nobel 1928. In un medioevo diverso da quello a cui siamo abituati si assiste a una marea emotiva lunga vent’anni, protagonista la bellissima e disperata Vigdis, alle prese con tragiche conseguenze della vita, con il limite tra colpa e innocenza più volte messo in […]

L’antica arte dell’irezumi, il tatuaggio come incarnazione nell’arte della libido, è al centro dell’elegante crime di Takagi Akimitsu, “Il mistero della donna tatuata”. La miccia della vicenda è il raccapricciante omicidio della bella Kinue, sullo sfondo di una decadente e malinconica Tokyo postbellica… Ad aprire Il mistero della donna tatuata (264 pagine, 20 euro), il romanzo […]