Archivio Autore: Simone Bachechi

In “Bambini nel tempo”, uno dei primi successi di Ian McEwan, si intravedono anche tutte le qualità dei suoi libri successivi. Questo suo famoso titolo, a partire dalla drammatica scomparsa di una bimba, è un grande inno all’amore e alla vita e una profonda riflessione spirituale ed esistenziale a partire dal tempo Nel vasto catalogo […]

Un po’ Giobbe, un po’ Cristo è Morris Bober, uno dei protagonisti de “Il commesso”, capolavoro del geniale Bernard Malamud. Umile, amante del lavoro e della vita onesta, il negoziante è il paradigma della narrativa dal tocco amaro di Malamud, che nello stesso romanzo si cimenta anche con una grande storia d’amore, quella tra il […]

“La lettera d’amore”, primo successo di Cathleen Schine, potrebbe sembrare un romanzo rosa, ma è psicologicamente denso, sottilmente pensoso e ironico, stilisticamente accurato. E non disdegna riflessioni sul legame fra scrittura e amore. La passione tra una libraia e il suo giovane commesso si intreccerà al mistero di una lettera trovata in un libro, fino […]

Il reportage narrativo di un andare senza meta: ecco cosa è “Viaggio in Portogallo” di José Saramago, che si era infine autoesiliato a Lanzarote. Il viaggiatore lettore assapora una bellissima terra, non solo nel presente ma anche nel passato. Tra storia, leggende e fiabe I resoconti di viaggio dei grandi affabulatori, e Saramago è senza […]

Dietro l’apparente semplicità strutturale da romanzo di formazione, “Topeka School” di Ben Lerner racconta ciò che ci circonda, attraverso gli States degli ultimi vent’anni. Il protagonista eccelle nei tornei di “wrestling dialettico” a scuola, retorica che serve solo ad “asfaltare” gli avversari. Eppure emerge anche una speranza, che si possa virare verso la possibilità di […]

La precoce saggezza di una bambina, Sofia, che dialoga con la nonna ne “Il libro dell’estate” di Tove Jansson, suo primo libro per adulti. Con una scrittura poetica e limpida e una natura imperturbabile e incorrotta sullo sfondo, che non nasconde la minaccia dell’irrompere della civiltà Una casa sull’estremo promontorio di un’isola oltre la quale […]

Con tutte le proporzioni e distinzioni del caso il nichilista Bazarov, protagonista indiscusso di “Padri e figli” di Ivan S. Turgenev, rappresenta un “tipo umano” di oltre centocinquanta anni fa ma che ancora ci parla e ci interroga. Un classico con un caleidoscopio di personaggi e storie, fra scene indimenticabili Che belli i nichilisti russi!!! […]

“Camminare” è un breve ma ricchissimo e labirintico assaggio della poetica di Thomas Bernhard, una drammatica rappresentazione che rimanda al teatro dell’assurdo, fra soliloqui e passeggiate dei protagonisti, sproloqui e domande socratiche inevase. Leggere Bernhard non è facile, catartico o consolatorio perché ci mette di fronte ai nostri mostri interiori. Ma, come il “pessimista” Leopardi, […]

“Duce truce” di Alberto Vacca è una cartina di tornasole in chiave umoristica del risentimento e dell’intolleranza per Mussolini e il regime fascista accumulata nel corso degli anni e progressivamente sempre da più ampie fasce della popolazione. Un volume spassoso ma anche un importante documento storico. Alcuni passi in un audio che vi proponiamo Leggere […]

Insegnante e costruttore di moderne macchine da tortura, Robinson si candida alle elezioni di una cittadina americana dopo la morte cruenta del sindaco. Una parodia colma di incubi dietro la tranquillità apparente della vita di provincia. È la favola nera di Donald Antrim, “Votate Robinson per un mondo migliore” Di intento chiaramente parodistico, Votate Robinson […]