Archivio Autore: Giovanni Leti

“Donnafugata” è il diario romanzato della vita di un avo della ragusana Costanza Diquattro, che debutta nella narrativa, dopo l’exploit del memoir “La mia casa di Montalbano”. Politico ed erudito, il barone Corrado Arezzo De Spuches si muove tra epocali passaggi storici in Sicilia e immense sofferenze familiari. Un affresco ben riuscito, una riflessione sull’effimero… […]

Vulnerabili, instabili, rabbiosi, tormentati dalla coscienza d’essere diversi, capaci di esplodere in violenze inaudite. Sono Antonio e Paolo, protagonisti de “Gli affamati” di Mattia Insolia, romanzo pulp senza cali di tensione, con un controllo stilistico da autore consumato Teresa Ciabatti, fra le più importanti autrici italiane contemporanee, negli ultimi anni ha puntato su alcuni talenti […]

Per una volta lascia le Langhe e approda in Sicilia il personaggio feticcio di Gianni Farinetti, e suo alter ego, lo sceneggiatore Sebastiano Guarenti. Nel suo nuovo romanzo “Doppio silenzio” non manca un efferato fatto di sangue, ma più che il giallo spiccano altri colori… Letto e tradotto nei maggiori paesi europei, Gianni Farinetti è […]

Certe frasi spietate e mancate redenzioni rimbomberanno a lungo nella mente di chi leggerà “Gli anni invisibili” di Rodrigo Hasbun. Un uomo e una donna si incontrano vent’anni dopo un episodio che ha segnato la loro adolescenza e quella dei loro compagni di liceo. La vita con i desideri infranti, gli imprevisti fatali, la gioventù […]

Un commissario che è tutt’altro che un eroe. Delitti alle porte di Palermo. Saverio Mineo non è il solito investigatore siciliano. L’ha inventato Francesco Bozzi, autore de “L’assassino scrive 800A” C’è un indolente ed eccentrico nuovo commissario siciliano nelle librerie. Si chiama Saverio Mineo, nasce dalla penna di un palermitano doc, Francesco Bozzi, ed è […]

Il romanzo vincitore del premio Strega 2020, “Il colibrì” di Sandro Veronesi racconta come da tutto si è annientati e da tutto si rinasce. Un messaggio difficile da ignorare, la vita del protagonista, Marco Carrera, col suo volo immobile fra stupore e sciagure. E uno sguardo rivolto al futuro, con prepotente ottimismo Un romanzo-romanzo, per […]

“Il lungo inverno di Dan Kaspersen” è il primo romanzo del norvegese Levi Henriksen: una storia di grande tensione psicologica, che non perde di vista l’ironia, ambientata fra i paesaggi nordici; protagonista un ex galeotto che fa i conti con il suicidio del fratello, con un’aggressione per cui è sospettato, e forse con un amore… […]

La scrittrice e designer Judith Schalansky con “Inventario di alcune cose perdute” ha scritto un registro – con inserti narrativi – dell’irreversibile transitorietà delle cose. Un oggetto libro curatissimo e speciale, in cui sono evocate con grazia cose che non torneranno e cicatrici che non guariranno, da un edificio a un atollo, da un animale […]

Nei nuovi racconti di Amy Hempel, che spesso si risolvono in un soffio, s’intrecciano ricordi, vuoti e paure. In “Nessuno è come qualcun altro” una delle virtuose della narrativa breve ha raccolte quindici short stories: protagoniste donne senza nome, o coppie, alle prese con una quotidianità solo apparentemente banale Ogni parola al suo posto, inevitabilmente. […]

“Sogni e favole” di Emanuele Trevi ha il poeta Metastasio come filo conduttore, e tre intellettuali del Novecento come numi tutelari: il fotografo Arturo Patten, la poetessa Amelia Rosselli e il critico Cesare Garboli. Una passeggiata tra le vie di Roma è il pretesto per una rievocazione nostalgica di un tempo in cui cultura e […]