Archivio Autore: Antonietta Molvetti

Paladina di una letteratura militante, critica nei confronti del neoliberismo e del capitalismo, la cilena Diamela Eltit è autrice di “Manodopera”, percorso difficile, ma da intraprendere con urgenza. Protagonisti alcuni dipendenti di un supermercato – eden per il consumatore, inferno per chi ci lavora. Chi legge punta l’occhio guardingo dove con maestria la scrittrice glielo […]

“Brevemente risplendiamo sulla terra”, romanzo di Ocean Vuong, americano nato in Vietnam, combina i singoli elementi costitutivi per farli deflagrare in suggestioni a cui si accede solo per via sentimentale. È una lettera alla madre, ma è in realtà una narrazione fluttuante tra il romanzo di formazione, il memoir, la dichiarazione di intenti artistici e […]

Riproposti i racconti di “San Gennaro non dice mai di no” di Giuseppe Marotta, pubblicati nel dopoguerra dopo un breve ritorno dello scrittore nella città natale. Storie di gusto raffinato e altissimo pregio nelle quali indugia su un dettaglio del paesaggio o del clima, cattura una delle mille inclinazioni/deformazioni caratteriali della città, stilizza i vezzi/vizi […]

Ne “La natura è innocente” Walter Siti trasforma in letteratura due vite, dagli esiti opposti, già passate tra le mani di cantastorie televisive, Francesca Leosini e Barbara D’Urso. Una conversione, quella alla biografia romanzata, che segna l’abilità dell’autore di rinnovarsi anche in quello che considera «il finale di carriera di un romanziere» Dinanzi all’indiscrezione sfuggita […]

Il linguaggio gergale, una narrazione poetica e struggente, un bambino musulmano saggio e intelligente, allevato da una prostituta ebrea scampata al lager. E prossimamente una versione cinematografica, con Sophia Loren. “La vita davanti a sé” di Romain Gary (Emile Ajar) è un piccolo capolavoro… Non scrivo di tutti i libri che leggo. Alcuni preferisco chiuderli […]

Una adolescente con problemi mentali alle prese con l’adolescenza. Una narrazione in prima persona, senza camuffamenti. Ecco perché “La squlibrata” di Juliet Escoria conquista… Una pubblicazione coraggiosa per una piccola casa editrice. Coraggiosa in relazione al tema del romanzo e ambiziosa, aggiungo. Ambiziosa per l’importanza dell’argomento, vasto e composito: la malattia mentale durante l’adolescenza. “Juliet […]

Un romanzo non per tutti, “Zona Uno” di Colson Whitehead, fresco del secondo Pulitzer in tre anni: un’umanità allo sbaraglio, e alcuni sopravvissuti che hanno «tutta l’intenzione di continuare la propria marcia attraverso il mondo morto» Ho letto Zona Uno (312 pagine, 18 euro) di Colson Whitehead, pubblicato da Einaudi stile libero big, tradotto da […]

È un talento narrativo al servizio delle donne, quello di Michelle Grillo, autrice de “Il tempo che resta”, romanzo così coinvolgente da potere essere letto in un’unica soluzione. La povertà, l’ignoranza e la grettezza della cerchia familiare condizioneranno per sempre la gestione dei rapporti umani di Anna, la protagonista, che non cerca conforto o pietà, […]

Pubblicato in Italia “Il giardiniere” di Jonathan Evison. Il giovane protagonista Mike – idee chiare su capitalismo e razzismo – vuol capire cosa fare di se stesso e mettere la sua vecchia vita alle spalle. Intanto confida pervicacemente nel prossimo Sono una di quelle persone che, conquistata da un film, resta a spulciarne i titoli […]

I racconti di Deborah Willis raccolti ne “Il buio e altre storie d’amore” risentono della lezione di Alice Munro e George Saunders. Poco male, la sua farina è di ottima qualità. E, senza cedere alla svenevolezza, esplora con fantasia – e donando libertà alle sue figure femminili – una vasta gamma di opzioni del sentimento […]