Archivio Autore: Antonietta Molvetti

Un percorso ascendente che consegna anche qualche insegnamento. Con “Il poeta che non sa parlare” (che è anche il titolo del suo ultimo album) Nino D’Angelo si racconta, in modo genuino, dall’epoca del caschetto d’oro ossigenato al presente di successi e importanti riconoscimenti. Con alcuni punti fermi: l’importanza delle origini umili, del sapere, della condivisione […]

Una giovane e volitiva marchesina e il figlio adottivo di un cuoco, nella Ibla di fine Ottocento, sono i protagonisti del nuovo romanzo di Costanza Diquattro, “Giuditta e il monsù”. Un romanzo che è uno scrupoloso cammeo dell’asfittico mondo nel quale soprattutto le donne erano costrette in un corsetto ideologico che trasfigurava ogni moto di […]

“La violenza del mio amore” è il terzo episodio della saga del giovane Rosario, scritta dal palermitano Dario Levantino. Con intreccio solido e credibile, forse quello col plot più avvincente. Il protagonista e la sua ragazza Anna, incinta, sono soli contro l’ottusità dei famigliari e l’inospitalità del mondo, possono contare solo sul sostegno del lettore, che […]

Con “Fai ciao” Flavio Ignelzi si conferma scrittore non convenzionale, con uno sguardo sbilenco sulle realtà. Protagonista un adolescente che si fa guidare più dalle pulsioni che dai sentimenti. Ignelzi affila le lame spuntate dei nostri sensi per affondare nelle infinite possibilità e impossibilità del reale Caro lettore, fai ciao al classico romanzo di formazione. Fai […]

“La scrittura non si insegna” di Vanni Santoni è un manuale prezioso e piacevole da leggere. Dedicato a chi scrive, a chi ha intenzione di farlo o, semplicemente, legge. Comunque un ausilio prezioso per allargare i propri orizzonti Qua rischia di venire fuori un pezzo abbastanza impappinato. Ho difficoltà a decidere da che lato prendere […]

Per chi è innamorato di Teresa Ciabatti, il suo ultimo romanzo, “Sembrava bellezza” è geniale. Il lettore è tirato dentro con sfrontatezza dall’autrice che fa magheggi con gli elementi biografici e quelli di finzione in un riuscitissimo gioco delle tre carte nel quale chi scommette su quale sia l’uno e quale l’altro è destinato a […]

Ne “L’evento della scrittura” di Sara Durantini spazio – con rispetto, competenza e grazia – a biografia e bibliografia di Colette, Duras ed Ernaux, tre protagoniste della letteratura francese. Una lettura piacevole anche per i neofiti degli argomenti, anche perché spesso il tono dottrinale cede il passo a una atmosfera più confidenziale e coinvolgente… Ho […]

Il coinvolgimento del Senegal nella Grande Guerra, il suo legame coloniale con la Francia, un protagonista difficile da dimenticare, il soldato Alfa Ndiaye, sono al centro di “Fratelli d’anima” di David Diop, già vincitore del premio Strega europeo, adesso candidato al The International Booker Prize Magnetica la copertina. Magnetiche la figura del soldato in primo […]

Un hard boiled mozzafiato che cattura i lettori e la cui trama si basa su un gioco delle duplicazioni. È “L’anomalia” di Hervé Le Tellier, libro che ha vinto il Goncourt 2020. Che tipo di romanzo è? Lo si evince da più di un indizio che l’autore lascia fra le pagine… Proponendomi la massima diligenza […]

Douglas Stuart ha riversato il bagaglio personale nel super debutto “Storia di Shuggie Bain”, con cui ha vinto il Booker Prize. Un racconto personalissimo, trasfigurato letterariamente, e fedele fin nei più piccoli dettagli alla quotidianità dei sobborghi operai scozzesi durante l’austerity thatcheriana. Al centro della scena una madre, Agnes, girasole segnato da fragilità, dipendenza e […]