Archivio Tag: Adelphi

In “Acqua viva” la scrittura e il linguaggio della scrittrice brasiliana di origini ucraine si radicalizzano, e il lettore è invitato a partecipare all’esperienza quasi divina di uno stato di grazia. Più che da trame e personaggi bisogna lasciarsi trascinare da un caleidoscopio di pensieri incontenibili, immagini e sensazioni Clarice Lispector, brasiliana di origini ucraine, […]

Lo scorrere del tempo, la fallacia della memoria, l’uomo. Ecco alcuni degli argomenti dei saggi postumi di Sacks, in un volume definito prima della morte. Come sempre lo scrittore e neurologo inglese va letto con cuore aperto e mente sgombra da pregiudizi. Più facile così apprezzare la sua vasta cultura, le sue riflessioni non accademiche, […]

Il passato che torna implacabilmente è al centro de “Il fondo della bottiglia”, tra i più neri e cupi romanzi dello scrittore belga. In una cittadina dell’Arizona, tra ranch e cowboy, l’improvvisa e forzata convivenza fra due fratelli, un rispettabile avvocato e un evaso di prigione, porta a una resa dei conti inevitabile L’anno dopo […]

Una conversazione con la scrittrice Laura Pariani: dall’ultimo romanzo, “Di ferro e di acciaio”, alla gratitudine per Elvira Sellerio, dai romanzi in coppia con il marito alle preferenze da lettrice. «Non cerco libri per prendere sonno, ma che mi emozionino con la scrittura, la struttura, i personaggi. Il più delle volte sono di autori stranieri» […]

Lo statunitense Daniel Mendelsohn, col suo “Un’Odissea”, estrapola i sentimenti più autentici dei protagonisti, rendendoli vulnerabili e veri, e nel costruire la sua architettura narrativa emula lo stesso poema omerico. Poi richiama il meglio di certa letteratura ebraica e l’autore de “Lo zen e l’arte della manutenzione della motocicletta” Daniel Mendelsohn ha fatto centro. Il suo […]

Il ritrovamento di due cadaveri che apparentemente non lascia dubbi, un disegno quasi perfetto, “vivisezionato” da due investigatori, l’anziano Torigai e il giovane Mihara. Ritradotto in italiano “Tokyo express” del giallista giapponese Matsumoto Seichō, un poliziesco cerebrale in cui trova spazio anche la critica sociale Chi abbia messo piede in Giappone relativamente di recente, negli ultimi […]

Con “L’estate del ’78” lo scrittore palermitano, sul filo dei ricordi, fa i conti con se stesso e con la fine della madre, riempiendo vuoti e tornando su un tema che in letteratura è vasto e tempestoso. I genitori diventano personaggi per cui non nutrire indulgenza, ma non è così fino in fondo, in un […]

“Moby Dick” è uno dei capolavori della letteratura mondiale di tutti i tempi. Nel personaggio di Achab Melville ha messo il riassunto delle battaglie quotidiane attraverso cui la rabbia diventa vita, che ci mettono nelle condizioni di “amare” ciò che combattiamo. La speranza, attraverso la lettura, è che il Capitano e la sua bianca Sposa […]

Raccolti ne “Il metodo di Maigret” articoli e saggi sparsi dello scrittore di Racalmuto su alcuni autori amati, a cominciare da Simenon, contrapposto ad Hammet. Oltre a stendere un piccolo canone, Sciascia immaginava la rinascita della formula “gialla”, da affidarsi non a mestieranti del genere…  Cosa penserebbe Leonardo Sciascia degli incalliti “professionisti del giallo” del […]

La salvezza per tutti, il non reale che non è necessariamente non vero, l’importanza di un confronto culturale tra mondi diversi: la lezione di uno scrittore, da “Le cronache di Narnia” alle sue opere meno note, manuali di spiritualità pratica, dove grazia e ironia prevalgono anche tra ambientazioni lugubri Per cominciare bisogna innanzitutto immaginarsi trapiantati […]