Archivio Autore: Alessandra Chiappori

Piccoli misteri, storie, chiacchiere e tempo che scorre. È il nuovo titolo di Paola Capriolo, “Irina Nikolaevna o l’arte del romanzo”, libro impeccabile e perfetto. Una vedova in cerca di una dama di compagnia e una Sanremo di fine Ottocento che sembra sufficientemente lontana dalla modernità e dalla guerra È il 1881 e Lady Brown, vedova […]

Giallo, distopia e romanzo politico. Un commissario capo e l’omicidio di un facoltoso imprenditore dell’energia solare. La Milano del 2045. In “Prima della rivolta” Michele Turazzi racconta un futuro di tensioni sociali e senza più spazio per la vita “analogica”, le cui fondamenta sembrano già essere attive oggi. Un invito a farsi domande sul presente… […]

Una storia che potrebbe essere nata dalle idee di Italo Calvino, ma anche un sogno che dipinge, a suo modo, il grande scrittore. È “Il bambino e le isole” di Marino Magliani, omaggio letterario e raffinato di uno dei maggiori autori del Novecento. Lo spunto è il reale passaggio di Walter Benjamin a Sanremo, negli anni […]

Trovare strade e rotte da percorrere, riprendendo possesso della nostra attenzione. È solo uno dei motivi che anima “Sul camminare – 52 modi per perdersi e ritrovarsi”, saggio di Annabel Streets (ovvero Annabel Abbs). Un vademecum per riscoprire un universo di suggestioni e benessere. Senza realizzare necessariamente grandi imprese… Gambe in spalla: è tempo di […]

Un romanzo magistrale che pesca nel quotidiano, una commedia amara, screziata di vecchi sogni. È “Brava gente” di Margherita Oggero che, con occhio attentissimo e lingua asciutta eppure ricchissima, scava nel multiculturalismo organizzato di un quartiere “difficile” di Torino… Va ora in scena… Un insieme di ordinarie esistenze che, vuoi per caso, vuoi per l’intrecciarsi del destino, restituiscono un […]

Una bambina nella Torino degli anni Sessanta e il percorso a ritroso che fa divenuta ormai adulta. “La memoria del cielo”, romanzo di Paola Mastrocola, è giocato interamente sulla costruzione e ricostruzione del ricordo, sull’esigenza della protagonista Donata di mettere ordine nel passato. L’affidabilità della memoria vacilla, inciampa, si mescola all’invenzione o ai ricordi altrui, ma […]

Nato da un’urgenza e disciplinato da un rigoroso rituale di scrittura, “Il libro della pioggia” di Martino Gozzi è un inventario delle cose da ricordare dell’amicizia fraterna con Simone, scomparso a causa della leucemia. Pagine colme di dolore, ma anche della grazia che accompagna la vita, in un volume che dichiara subito la sua natura […]

“Perdita e meraviglia alla fine del mondo” è un affresco antropologico dell’americana Laura A. Ogden, non una lettura monodirezionale ma uno sguardo in costante apertura sulla Terra del fuoco, ultimo lembo dell’America Latina, e sugli effetti del colonialismo datato primo Novecento… La Terra del fuoco: così è conosciuto l’ultimo lembo di terra del Sudamerica, quel Cile […]

Le realtà false, se sono buone finzioni, sanno rendere più nitida la realtà. Sembra volerci dire questo Luca Crovi con “Copiare/Reinventare. Camilleri falsario”, in cui analizza il divertito approccio di Camilleri nell’abile lavorio di intreccio tra realtà e finzione e nella capacità di imitare certe voci eccellenti. Giochi letterari e falsi d’autore come certe riscritture di Sciascia, […]

I protagonisti dissoluti, fragili e disperati di “Sulla cattiva strada” di Sara Benedetti, sono nati e radicati con orgoglio nella Genova dei caruggi. Scorrono trent’anni di storia, visti dal quartiere della Maddalena, con una certezza: non esiste una spiegazione che illumini il cuore oscuro della città, le sue storie e i suoi sensi Entrare nelle storie di questo […]