Archivio Categoria: Classici

Tornano due romanzi brevi di Chaim Grade, campione della letteratura yiddish, riuniti sotto il titolo “Fedeltà e tradimento”. Un volume che ogni lettore dovrebbe procurarsi, le cui due storie sono accomunate da una vivissima contrapposizione, rovello dell’identità ebraica e dello stesso Grade: allineamento ai precetti e partecipazione alla vita del mondo possono convivere? A distanza […]

Non aveva pubblicato una sola poesia in vita, ma Antonia Pozzi, suicida a ventisei anni, ci ha lasciato versi, lettere, pagine di diario e fotografie. Con perizia di documentarista Paolo Cognetti intreccia parole e immagini di lei con i suoi interventi nel volume “L’Antonia”: «Resisterà alla polvere del tempo» Molto è già stato scritto su Antonia Pozzi. […]

Provano a tenersi in piedi come possono i protagonisti di “La città e la casa”, romanzo epistolare di Natalia Ginzburg. Li incontriamo giovani e li lasciamo adulti, inselvatichiti dalla vita, alle prese con tante perdite, bambini mai cresciuti veramente. Ginzburg li fa camminare a tentoni nel buio, mentre cercano di indovinare le parole per dar […]

Un romanzo riscoperto di Dumas padre ambientato in una Palermo ottocentesca che assomiglia tanto alla città odierna, tra storia e superstizioni, duelli e disgrazie. È “Il conte di Mazara”, pubblicato a puntate quasi un secolo e mezzo fa, che risveglia il piacere primigenio della lettura. L’amicizia di due nobili, uno francese e uno palermitano, farà i conti […]

L’arte romanzesca al meglio in “Ombre sullo Hudson” di Isaac Singer, per la nostra rubrica Area 22. Ruvido, crudo, sensuale, magmatico e melodrammatico, è un libro in cui il protagonista, Hertz Grein, è in bilico tra la ricerca di Dio e di una camera d’albergo dove trascorrere una notte con l’ennesima amante. I personaggi che […]

Attualità di Pavese e sollecitazioni novecentesche in nuova collana della casa editrice Scalpendi, per restituire sguardi e stimoli sulla modernità ancora capaci di risuonare. I primi due titoli sono “Prima che il gallo canti” di Cesare Pavese (con due racconti apparentemente distanti nel tempo e nei temi) e la sua traduzione di un classico statunitense, […]

Una sfilata di vinti, ma non alla maniera dei neorealisti, ne “I superflui”, capolavoro dimenticato di Dante Arfelli, che dopo il successo scelse un silenzio di più decenni, anche per motivi di salute. Un romanzo che dovrebbe ridisegnare in parte storia e geografia della letteratura italiana. Il trasferimento di un provinciale a Roma al centro […]

A centosei anni dalla nascita un ricordo del premio Nobel Saul Bellow, attraverso uno dei suoi romanzi più noti, “Il dono di Humboldt”, capolavoro di cerebralismo monologante e ironia corrosiva sull’universo letterario, sull’amicizia, sulla bellezza e sul denaro Il dono che ci lasciano gli scrittori sono le loro opere, che nel caso di capolavori rimangono […]

“Lo scialle di Marie Dudon e altri racconti”, ovvero storie brevi che sono palestra delle opere maggiori di Georges Simenon. Esistenze minime (spesso di coppia) e chiaroscuri affollano queste pagine, tra vani sforzi di cambiare il corso delle cose e ironie della sorte, fra impedimenti e desideri inappagati. Simenon indaga le pieghe oscure dell’essere umano, […]

I luoghi sono identità, come il Quartiere dell’omonimo romanzo di Vasco Pratolini. I giovani che lo abitano crescono e hanno speranze e desideri per un futuro che, con la seconda guerra mondiale alle porte, ha contorni caotici. È un ritratto commovente, quello di Pratolini, delicato, di ciò che sembrava possibile e invece è evanescente… L’identità è […]