Archivio Categoria: Classici

Il linguaggio gergale, una narrazione poetica e struggente, un bambino musulmano saggio e intelligente, allevato da una prostituta ebrea scampata al lager. E prossimamente una versione cinematografica, con Sophia Loren. “La vita davanti a sé” di Romain Gary (Emile Ajar) è un piccolo capolavoro… Non scrivo di tutti i libri che leggo. Alcuni preferisco chiuderli […]

“Malagigi” è il quarto romanzo dell’ennese Nino Savarese, ormai un classico, che la casa editrice palermitana Il Palindromo riporta alla luce a oltre novant’anni dalla prima pubblicazione. Un bizzarro proprietario terriero alle prese con domande sull’esistenza e sull’aldilà. Un’epopea strampalata, che scatena ilarità e malelingue. Un gran libro Rispetto alla trilogia – che comprende I […]

Le diverse prospettive e i molteplici significati della luna secondo Italo Calvino: il satellite terrestre tra contatto con la natura e sofferenze di amori non ricambiati, nelle pagine di “Marcovaldo”, “Le Cosmicomiche” e “Palomar” La luna: come farebbero i poeti, senza di lei? E gli innamorati? Come faremmo noi, senza di lei, nelle notti estive, […]

In “Bambini nel tempo”, uno dei primi successi di Ian McEwan, si intravedono anche tutte le qualità dei suoi libri successivi. Questo suo famoso titolo, a partire dalla drammatica scomparsa di una bimba, è un grande inno all’amore e alla vita e una profonda riflessione spirituale ed esistenziale a partire dal tempo Nel vasto catalogo […]

Indifferente, disubbidiente o conformista. A trent’anni dalla scomparsa, tre volti di Alberto Moravia – in altrettanti suoi libri – per comprendere cosa possiamo essere o scegliere di diventare, seguendo o meno ciò che viene definito “normalità” dalla società Gli indifferenti, Il conformista, La disubbidienza: tra le tante opere di Alberto Moravia, che in circa sessant’anni […]

Un po’ Giobbe, un po’ Cristo è Morris Bober, uno dei protagonisti de “Il commesso”, capolavoro del geniale Bernard Malamud. Umile, amante del lavoro e della vita onesta, il negoziante è il paradigma della narrativa dal tocco amaro di Malamud, che nello stesso romanzo si cimenta anche con una grande storia d’amore, quella tra il […]

In libreria “Acqueforti spagnole”, raccolta di reportage del 1935 firmati Robert Arlt. Un racconto controcorrente di uomini e paesaggi in un Paese in fermento che presto dovrà fare i conti con un conflitto fratricida, una nazione che non c’è più e che ha avvolto lo scrittore argentino di stupore Tra il febbraio del 1935 e […]

Ci sono i libri indimenticabili. E quelli che vanno oltre. È il caso de “La valle dell’Eden” di John Steinbeck, con quel tipo di scrittura fiume che travolge e porta il lettore lungo una sorta di rafting letterario. Protagonista della storia la possibilità che ha l’uomo di riconoscere la differenza tra Colpa e Responsabilità Vi […]

A settanta anni dal suicidio, pubblicato “A Torino con Cesare Pavese”, volume di Pierluigi Vaccaneo, direttore della Fondazione Cesare Pavese. Un libro in cui si immagina un Pavese omerico, un non-Ulisse, come lo definisce che non raggiungerà la sua Itaca così cercata e sognata. L’autore: “Nelle sue opere troviamo la nostra strada, che poi è […]

Inedito e incompiuto, “I quattro angoli del cuore” è l’ultimo romanzo di Francoise Sagan, ritrovato dal figlio. L’ipocrisia di certe famiglie e il perbenismo borghese sono nel mirino dell’autrice francese, un po’ come in tutta la sua produzione. Al centro del romanzo il rapporto ambiguo fra un genero e una suocera… Si tralascino le perplessità, […]