Risultati della ricerca per: c'è del sacro

C’è del sacro nel drammaturgo Diego Fabbri e nel suo “Processo a Gesù” racconta la storia di una compagnia teatrale che deve mandare in scena “Processo a Gesù”. Metateatro? No, non solo, perché… Il Sacro è invadente, imprevedibile, avido, a modo suo dispettoso. Rischia di trasformare in un essere impuro chi gli si accosta senza […]

Ne “La scelta di Sophie” Styron ha saputo creare, nell’avvallamento tra il vero e il reale, uno spazio sacro così violentemente accessibile da svuotarlo, in primo momento, di ogni sacralità. Il sacro ritorna dopo, quando cerchi di capire, quando cerchi di rimettere insieme i pezzi e di restaurare i cocci di un vaso che nessuno […]

“Moby Dick” è uno dei capolavori della letteratura mondiale di tutti i tempi. Nel personaggio di Achab Melville ha messo il riassunto delle battaglie quotidiane attraverso cui la rabbia diventa vita, che ci mettono nelle condizioni di “amare” ciò che combattiamo. La speranza, attraverso la lettura, è che il Capitano e la sua bianca Sposa […]

Opera prima di un sacerdote catanese, Nuccio Puglisi, “Centootto volte più grande del sole” intreccia le vite di una studentessa prossima alla maturità, che fa i conti con una malattia terribile, e un prete impotente dinanzi a tanto dolore. È l’inizio di una battaglia e di un viaggio interiore: un romanzo dalle molteplici sfumature emotive […]

Il poeta capitolino fu un fustigatore del suo tempo, univa alla severità di Belli l’intraprendenza e il tagliente cesello di Meo Patacca, senza la sua grossolanità. Ci ricorda che lì dove vediamo talvolta solo un sorrisino ironico, o dove ascoltiamo un verso che ci sa di storiella, il Sacro – che in una città come […]

Il capolavoro di Cervantes è il bestseller di uno scrittore occasionale, troppo raccontato e poco letto. I mulini a vento? Storielle decontestualizzate. Si tratta di un personaggio centrale e classico perché abbiamo enormemente bisogno della sua follia, del suo essere segno di contraddizione… Tutti abbiamo sentito parlare di Don Chisciotte, delle sue “gesta” folli, del […]

In libreria un classico della letteratura lettone, “Il pozzo” di Regina Ezera: un medico e l’incontro con tre donne. La scoperta di una scrittrice dalla scrittura raffinata e fluida, che finì i suoi giorni in povertà e «tormentata dal bisogno dell’alcol» Quando Regīna Šamreto scelse come proprio pseudonimo Ezera (che significa lago), sapeva di aver […]

La drammaturga fiorentina Laura Forti ha tratto il racconto “L’acrobata” da un suo testo teatrale. Un viaggio a ritroso nel tempo, una famiglia di ebrei in fuga da persecuzioni e violenze, una nonna e un nipote che fanno i conti con la perdita di Pepo – rispettvamente figlio e padre, per loro – che attentò […]

“È la stampa, bellezze!” è un’antologia, curata da Giusi Parisi, che comprende interventi autobiografici di diciassette giornaliste siciliane precarie, che quotidianamente si battono per un mestiere in cui credono fermamente, ma per aziende che le lasciano nel limbo di un eterno precariato Da bambina sognavo di diventare una veterinaria, poi una maestra, poi una giornalista. È trascorso un po’ […]

Intervista a Sergej Lebedev, autore de “Il confine dell’oblio”: “Col mio libro, nato da uno choc personale, scendo negli abissi della storia del XX secolo. La propaganda del governo russo mostra le glorie del passato sovietico, cancellandone i crimini, ha bisogno di quei valori per provare che l’unità della nazione è più importante dei diritti […]