Archivio Autore: Silvia Gasparoni

Nel centenario della nascita ricordiamo José Saramago, letterato dissacrante e “blasfemo”, uomo appassionato e caparbio. Scrittura orale, coerenza dei suoi principi e ideali, denuncia della Chiesa che ha tradito i fondamenti della religione, constatazione della crisi della democrazia conducono alla sua grandezza, che consiste nella ricerca di una forma di verità anche e nonostante la relatività della […]

“Può un dramma interiore aspirare a diventare politico?” Ci sono domande la cui risposta a volte appare nella necessità della domanda, quasi a suggerire che ciò che andiamo cercando è la ricerca stessa. Forse è l’accorgersi che il corpo ha anche una valenza politica, prendendo la parola in un contesto pubblico, a fare di una […]

Smarrirsi e ritrovarsi fra i barrios. I racconti di “A Lisbona non è mai lunedì” pulsano della vita vera della capitale portoghese. Nove storie, una per ogni giorno della settimana, da domenica, e poi una sul 13 giugno, festa di S. Antonio, e una sul 25 aprile, in cui si celebra la rivoluzione dei Garofani. Un volume su una […]

Esistenze marginali, figlie di uno svantaggio sociale insanabile, e grandi, ma soprattutto piccole, tragedie sono al centro di “Urubus” della brasiliana Carla Bessa, volume di racconti ancora inedito in Italia, che spicca per l’uso creativo del linguaggio. Le diciotto storie brevi sono racchiuse in una struttura circolare: i personaggi tornano nelle stesse coordinate spazio-temporali ma […]

Ciò che leggiamo diventa parte della nostra storia personale e la potenza della lettura è far diventare noi stessi oggetto della ricerca di un senso. Lo fa emergere bene Afonso Cruz tra le pagine del suo volume “Il vizio dei libri”, appassionato elogio della lettura e collezione di aneddoti di vite dedicate ai libri Nel testo […]

La fine dei domini coloniali portoghesi, il forzato ritorno in patria di oltre mezzo milione di persone, la perdita dell’identità culturale di diverse generazioni. Temi visti con gli occhi del sedicenne Rui, protagonista e narratore de “Il ritorno” di Dulce Maria Cardoso. La forza del romanzo sta nel mostrare i diversi punti di vista attorno alla questione […]

Nel centenario della nascita di Clarice Lispector, un ritratto non convenzionale della stupefacente scrittrice brasiliana: la sua vita, la sua opera, la sua libertà. Un nuovo contributo da Lusoteca. Non ci si può nascondere agli occhi della Lispector, che di volta in volta regala nelle sue pagine un’epifania: quando un oggetto, una persona perde improvvisamente […]

In “Eliete. La vita normale” di Dulce Maria Cardoso la presa di coscienza della solitudine e dell’infelicità della protagonista – vita e famiglia apparentemente felici – che si rivolge in prima persona al lettore. Una domanda che sembra scorrere lungo tutto il romanzo è: Qual è il limite entro i cui confini è possibile cambiare […]

Con Capitolina Revista, su iniziativa della scrittrice brasiliana Nara Vidal, il progetto di testimoniare l’angustia e l’orrore di questi mesi di quarantena ma anche il desiderio di sentirsi vivi e di ricominciare. Un progetto a cui ha dato il suo contributo anche Lusoteca “Si può esistere senza arte, ma senza di essa non si può vivere” […]

Storie di genialità o follia? Nessuna risposta definitiva in “Lor signori” di Goncalo M. Tavares, dove i protagonisti, all’interno di un utopico quartiere letterario, sono illustri personaggi del pensiero e della letteratura. Un altro contributo da Lusoteca Geniale e sagace la penna di Gonçalo M. Tavares in questa raccolta brillante di scritti che fa di […]