Archivio Categoria: Letture

“Il pioppo del Sempione” di Giuseppe Lupo è una storia venata di autobiografia ed elegia. Un giovane docente d’italiano insegna a migranti provenienti da Iraq, Costa d’Avorio, Albania. Le sue lezioni sono interrotte, ma sarebbe meglio dire arricchite, dai ricordi di nonno Paplush, memoria storica dell’angolo freddo e nebbioso di Lombardia in cui è ambientata la […]

Dall’idea iniziale di un libro sull’arte della meditazione a un testo autobiografico, crudo e impietoso. Ecco “Yoga” di Emmanuel Carrère, racconto irrequieto e discontinuo, specchio profondo in cui il lettore si riflette; la struttura si fa superba metafora degli stessi alti e bassi di cui è vittima l’autore, che confessa di soffrire di una forma di […]

Dar voce a chi nessuno ascolta, si proponeva lo scrittore scozzese William McIlvanney, e il suo “Docherty” è un romanzo sociale che ricorda i grandi titoli del naturalismo francese, il ritratto di una famiglia di minatori – con riferimenti autobiografici – attraverso cui si parla dell’intera Scozia. Un libro che si segnala per la scrittura […]

Ne “L’ultima caccia”, attraverso la forma del giallo – c’è di mezzo l’omicidio di un uomo gettato dal treno più lussuoso del mondo e ritrovato molto tempo dopo – Deon Meyer ci aiuta a capire il Sudafrica dell’ultimo decennio, interessi e conflitti del dopo-apartheid. Fortunatamente c’è chi resta fedele alle idee di Nelson Mandela Bordeaux, […]

Non aveva pubblicato una sola poesia in vita, ma Antonia Pozzi, suicida a ventisei anni, ci ha lasciato versi, lettere, pagine di diario e fotografie. Con perizia di documentarista Paolo Cognetti intreccia parole e immagini di lei con i suoi interventi nel volume “L’Antonia”: «Resisterà alla polvere del tempo» Molto è già stato scritto su Antonia Pozzi. […]

La siracusana Simona Lo Iacono torna al romanzo storico che non disdegna la licenza d’inventare. Ne “La tigre di Noto” romanza la vita di Marianna Ciccone, fuggita da Noto e da un destino segnato di madre e moglie, e affermatasi come scienziata alla Normale di Pisa. Donna empatica e altruista, devota allo studio, alla lettura […]

“Caramelle dai conosciuti” di Aldo Pagano rilancia per la terza volta il pm Emma Bonsanti, suo malgrado costretta a indagare sull’omicidio di un conclamato fascista, la cui associazione si sostituiva alle istituzioni, latitanti, in un quartiere di Bari, travolto dall’emergenza Covid-19. La soluzione sembra scontata e a portata di mano ma, tra ironia e riflessione, […]

Vanessa Ambrosecchio sceglie parole dense e precise, nel suo nuovo romanzo “Tutto un rimbalzare di neuroni”, per raccontare la didattica a distanza, dimensione da film distopico del  quotidiano che lascia poche possibilità di sopravvivenza a chi è parte del mondo della scuola. Da uno schermo l’insegnante di una terza H si attrezza di empatia, scommette […]

Ne “La casa capovolta”  di Elisabetta Pierini la famiglia è «quella strana istituzione dove uno si illude di poter scaricare su un altro essere umano (o su un altro essere ugualmente disumano) tutto il peso della propria solitudine». Per salvarsi da chi è più vicino a lei e da tanti adulti fragili Eva, una bimba, […]

Torna Orazio Labbate e conclude la sua trilogia con un volume maturo e consapevole, “Spirdu”. Una storia ambientata ancora fra Stati Uniti e Sicilia, protagonisti una detective e un esorcista, in cui anche i personaggi in carne e ossa sono spettri arcani e i morti non hanno smesso di avere un ruolo. Dolori e condanne, […]