Archivio Tag: Giuntina

Il debutto di Simone Somekh, “Grandangolo”, è una bellissima sorpresa. Nella vicenda di Ezra Kramer, in fuga da una comunità ebraica ortodossa di Boston, ci sono domande e risposte che riguardano tanti giovani d’oggi. Una scoperta firmata Giuntina Ci voleva un giovanissimo italiano cosmopolita per ricordarci – con pagine piene di talento e ambizione – […]

Ecco i libri, scritti da autori stranieri, che abbiamo amato. Storie che lasciano il segno – principalmente romanzi, ma anche un libro di racconti – libri che, secondo noi, possono provare a ingaggiare una sfida con il tempo e andare oltre il presente Di alcuni abbiamo scritto dettagliatamente, di altri lo faremo, di altri ancora no. […]

Ecco i libri, scritti da autori italiani, che abbiamo amato. Storie che lasciano il segno – principalmente romanzi, ma anche un libro di racconti – libri che, secondo noi, possono provare a ingaggiare una sfida con il tempo e andare oltre il presente Di alcuni abbiamo scritto dettagliatamente, di altri lo faremo, di altri ancora no. […]

I libri servono a ricordarci sempre qualcosa d’importante. La memoria è il filo conduttore dei consigli di lettura del direttore della casa editrice Giuntina, che è anche scrittore e traduttore. Vogelmann non suggerisce solo romanzi. Proposte tutte da leggere “La guida dei perplessi” di Mosè Maimonide (Utet) Per ricordarmi che il 99% del male al mondo […]

Il racconto in presa diretta del mondo yiddish strangolato dal nazismo. Una riflessione filosofica sulla vita e sull’essere ebrei. Ecco cosa è “Il viaggio di Yash” dell’autore polacco naturalizzato statunitense Dimenticate Jonathan Safran Foer e il suo Ogni cosa è illuminata (Guanda), mettete da parte Daniel Mendelsohn e il suo Gli scomparsi (Neri Pozza) e perfino […]

Da domani sarà in libreria un nuovo libro di Yehoshua Kenaz, la raccolta di racconti “Cantare in coro” (130 pagine, 15 euro), pubblicato da Giuntina. La traduzione dall’israeliano è di Elena Loewenthal. Per gentile concessione dell’editore anticipiamo il racconto eponimo Non ho mai cantato in un coro e, con l’età che ho, non conoscerò mai più questo […]

Un romanzo ambientato principalmente nella multietnica Rio de Janeiro degli anni Trenta, con l’eco del mondo perduto degli ebrei dell’Europa centrorientale, dal sapore antico ma con una struttura narrativa modernissima. Una storia d’amore sullo sfondo del regime del dittatore Getúlio Vargas, una vicenda in cui quasi nessuno è chi sembra. Affabulazione e un gioco d’incastri […]