Archivio Tag: La Nave di Teseo

Si conclude il nostro congedo dal 2020: dopo la lista dei volumi preferiti di autori italiani (che trovate qui) azzardiamo un bilancio, con un altro elenco di libri, quelli che abbiamo amato di più fra quanti sono stati firmati da autori stranieri editi in Italia. È una felice consuetudine che rinnoviamo anche quest’anno dopo le […]

Anche in un anno straordinario e difficile per eccellenza, il 2020, la redazione di LuciaLibri, come da tradizione, ha indicato i libri più amati. Come in passato (ecco le liste del 2019, del 2018 e del 2017) nessuna pretesa di esaustività o autorevolezza: chi scrive per LuciaLibri (non tutti hanno votato, chi lo ha fatto non sempre […]

“Brevemente risplendiamo sulla terra”, romanzo di Ocean Vuong, americano nato in Vietnam, combina i singoli elementi costitutivi per farli deflagrare in suggestioni a cui si accede solo per via sentimentale. È una lettera alla madre, ma è in realtà una narrazione fluttuante tra il romanzo di formazione, il memoir, la dichiarazione di intenti artistici e […]

Intervista al regista e scrittore Roberto Andò, protagonista della rubrica online “Libri vs Covid” sulla pagina Instagram di Interno 95. Il suo romanzo “Il bambino nascosto” diventerà un film. “Narro – chiarisce Andò – il dialogo tra due persone che devono ripartire da zero, la chiamata emotiva di un anziano e solitario insegnante di musica, […]

Un fortuito incontro fra un riservato marchese e una giornalista tv a caccia di scoop avvia “Il teatro dei sogni”, nuovo romanzo di Andrea De Carlo. Un libro corposo ma assolutamente armonico e godibile, che coglie vizi, virtù, pose e ridicolaggini del teatro contemporaneo in cui ogni giorno ci muoviamo Andrea De Carlo torna in […]

“Tra corpo e anima” di Ludmila Ulitskaya è un libro nel solco della grandissima tradizione russa. L’autrice si interroga sulla morte, sul corpo e sull’anima, tra ragionamenti filosofici e occhio scientifico Alisa è una donna che si affaccia alla vecchiaia con la certezza di aver vissuto intensamente. La pensione non è elevata ma le permette […]

Intervista a Mariantonia Avati, autrice del romanzo “A una certa ora di un dato giorno”: “Il dolore è il collante che lega le persone che si scelgono. Anche la persona più risolta ha comunque antiche ferite mai risanate e spesso coperte da parecchia polvere. La dipendenza che accomuna tutti è quella da sé. Abbiamo dimenticato […]

Intervista a Cettina Caliò Perroni dopo la pubblicazione de “L’infinito di amare”: “Per Sergio la bellezza e la perfezione linguistica erano dati irrinunciabili, viveva la scrittura come rigore, perizia, esercizio continuo. Non sopportava gli errori, la trascuratezza, l’approssimazione. E questo anche nella vita”   …D’altronde siamo qui per questo, siamo fatti per questo, per andarcene […]

Il romanzo vincitore del premio Strega 2020, “Il colibrì” di Sandro Veronesi racconta come da tutto si è annientati e da tutto si rinasce. Un messaggio difficile da ignorare, la vita del protagonista, Marco Carrera, col suo volo immobile fra stupore e sciagure. E uno sguardo rivolto al futuro, con prepotente ottimismo Un romanzo-romanzo, per […]

La realtà dell’Amore non sempre coincide con la sua stessa idea. Ce lo ricorda “A una certa ora di un dato giorno” di Mariantonia Avati. Il matrimonio di Luca ed Emma e un figlio che verrà preservato dalla tragicità di un amore malato e tossico, una storia di cose taciute e nascoste, fra rinascita e […]